Utente 331XXX
Buongiorno.
Ho eseguito ultimamente un esame dello sperma. Premesso che rispetto ai dati di iscrizione al sito, ho perso quindici chili (ora peso 80 per 1,70 di altezza), vorrei sapere cosa ne pensiate dei risultati, essendo molto preoccupato al riguardo.

Aspetto: grigio opalescente
Volume: 4.0 ml
Ph: 7,8
Fluidificazione: normale
Viscosità: normale
N.ro spermatozoi milioni/ml: 35,0
Totale per eiaculato: 140,0 milioni
Forme tipiche: 7%
Forme atipiche: 93%
Anomalie della testa: 52%
Anomalie tratto intermedio: 31%
Anomalie della coda: 17%
Motilità progressiva: 20%
Motilità non progressiva: 15%
Immobili: 65%
Forme vitali: 50% (test eosina)
Leucociti: 10.0000/ml
Cellule germinali immature: numerose
Emazie: assenti
Cellule epiteliali di sfaldamento: alcune
Cristalli: assenti
Corpuscoli prostatici: assenti
Agglutinazioni: assenti

Come valutate l'esame? Sono in grado di concepire? Le forme anomale che risultano il 93% non sono in grado di concepire?
Io e la mia compagna ci stiamo organizzando per sposarci e procreare di qui ad un anno circa ma vorrei capire se questa ulteriore attesa possa compromettere le speranze o sia il caso di provarci subito e se, con questi risultati, esistano speranze.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Il suo è un esame con normozoospermia, tuttavia un esame seminale esprime dei valori che hanno un valore statistico che viene espresso in percentile, i suoi valori corrispondono per la qualità (movimento e morfologia) intorno al 5° percentile che grosso modo è il 5% di probabilità di concepimento. Poiché un esame seminale non è sufficiente per valutare la fertilità di un uomo, le consiglio di eseguire una visita per valutare se esistono patologie in grado di alterare la sua fertilità.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la risposta. In pratica, avendo un 5% di possibilità, ho ben poche speranze, mi sembra di capire. Fermo restando il Suo consiglio di recarmi da uno specialista per una visita, ritiene che tale bassissima percentuale di concepimento sia preclusiva anche in caso di un'eventuale fecondazione assistita?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Per una valutazione a tutto tondo serve avere un quadro completo, oltre alla sua situazione clinica, serve sapere quella della sua partner (età, patologie, cicli ovulatori, ecc.), si consulti con specialista nel settore riproduttivo e se servisse ci faccia sapere.

Ancora cordialità