Utente 371XXX
Gentili Dottori,

L' EURARTESIM a base di artemisia annua è efficace come farmaco antimalarico?

Lo chiedo perché sono affetto da deficit G6PDH ed è l'unico farmaco che mi è stato prescritto in caso di malattia.

Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
Eurartesim è un farmaco a base di piperachina + diidroartemisinina.
Non entro nel merito e nella ratio di chi l'ha consigliato: mi preme farle notare che ha un importante impatto sull'intervallo QTc, sia da solo che associato ovviamente ad altri farmaci che sono noti per causare l'allungamento dell'intervallo predetto o a farmaci o sostanze che ne inibiscono la metabolizzazione citocromiale.
Per tale motivo si raccomanda di assumerlo a digiuno e di effettuare frequenti valutazioni dell'intervallo QTc che non deve superare i 500 ms.
Raccomando anche di escludere, prima della sua assunzione, di essere portatore di una ignorata sindrome del" QT lungo"!

L'indicazione approvata dall'AIFA è: "Eurartesim è indicato per il trattamento della malaria da Plasmodium falciparum non complicata".

Come legge non si tratta di un prodotto erboristico innocuo ma di un farmaco con potenziali effetti collaterali tutt'altro che trascurabili.

L'Istituto Superiore di Sanità ha stilato un elenco di farmaci "più vecchi e collaudati" che possono essere assunti per la profilassi antimalarica anche dai soggetti con grave carenza di G6PDH.

Della profilassi antimalarica sono parte principale, inoltre, tutte le misure atte a non farsi pungere dalla zanzara: repellenti, vestiti, zanzariere alle finestre, insetticidi, protezione del letto con veli anti zanzara ecc.

Spero di esserle stato d'aiuto.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Grazie molto dottore per la sua esaustiva risposta.
Per quanto riguarda la posologia, mi è stato consigliato di assumerlo secondo dose: 3 compresse al giorno, in unica presa, per 3 giorni, ogni 12 ore. Da assumere solamente in caso di malattia.