Utente 373XXX
buongiorno,
Ho 29 anni e da qualche mese soffro di extrasistole in principio erano poche e non ci davo peso nell ultimo mese sono aumentate e quindi ho deciso di fare dei controlli più approfonditi, ho fatto emocromo ega tsh glicemia colesterolo e sono risultati tutti normali..ho fatti diversi ecg e sono tutti ok , l ultimo esame che ho fatto e che mi ha seriamente preoccupato è stato l holter, il referto è questo : RITMO SINUSALE DURANTE LA REGISTRAZIONE CON MANTENUTA EVOLUZIONE DELLA FREQUENZA IN RAPPORTO AL CICLO NICTEMERIALE ED ALL ATTIVITÀ FISICA, FREQUENZA MINIMI 50/MIN FREQ MAX 135/MIN CONDUZIONE ATRIO VENTRICOLARE ED INTRAVENTRICOLARE IN LIMITI NON EXTRASISTOLE SOPRAVENTRICOLARI,RARE EXTRASISTOLI VENTRICOLARI MONOFOCALI,ISOLATE, NON COPPIE NON SEQUENZE MAI PRECOCI.ASSENTI BRADICARDIE SPICCATE O PAUSE PATOLOGICHE. NON ALTERAZIONI DI RILIEVO DEL TRATTO ST-T. NON SINTOMI SPECIFICI NEL DIARIO PAZIENTE.
La mia preoccupazione deriva dal fatto che sono ventricolari, perchè pare che siano le più pericolose, in più quel giorno che ebbi l holter ne ho avute pochissime rispetto a quelle che ho di solito.
Non sono una fumatrice accanita, max 5/6 sigarette a settimana, caffè solo qualche volta non tuTti i giorni, non è un periodo in cui sono stressata anzi, queste extras mi sono iniziate a venire proprio dopo essermi sposata e quindi ero molto più rilassata e tranquilla ( ed anche molto serena)ho sempre fatto attività fisica(che ho abbandonato proprio dopo il matrimonio per altri motivi ) e non ho mai avvertito nulla, Mi domando è possibile che mi siano venute per scaricare uno stress pregresso o perchè non faccio più attività fisica ? posso escludere di avere patologie cardiache pericolose da questi esami che ho fatto?ho letto su internte che le extras ventricolari sono pericolose ed alle volte possono causare infarti . Inoltre dato che durante l holter ho avuto molte meno extras del normale è il caso di ripetere l esame.
Ho fatto anche ecocardiogramma il referto è questo :
Ventricolo sinistro di normali dimensioni,spessori,cinesi regionale funzionale sistolica e diastolica.
Non Valvulopatie evidenti,bulbo ed atrio sinistro nei limiti.
Ventricolo destro di normali dimensioni.
Pericardio indenne.
Ecocardiogramma normale.
P:S. Assenza di cardiopatia organica.
extrasistolia ventricolare isolata a probabile origine da infindibulo destro, in assenza di cardiopatia.
utile integrare esame ecg da sforzo a cicloergometro.
Mi chiedo ,
che tipo di referto è questo? a me sembra abbastanza normale,se è cosi che necessità ho di fare un ecg sottosforzo?
Se dovessero esserci delle extras sotto sforzo cosa vorrebbe dire? aumenta il rischio di infarto ?
Sono molto preoccupata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
le EXV sono un evento fisiologico in tutti i cuori, ogni giorno.
C'è chi come lei, ansiosa, le conta una per una, e c'è chi neppure se ne accorge.
Non sono predittive, tranne in casi che non pertengono alla sua situazione, nè di IMA nè di aritmie maligne.

L'Ecocuore è normale: mi chiedo donde l'ecografista abbia dedotto la "probabile" genesi infundibolare dx delle EXS. Deve essere un candidato al premio Nobel per la Medicina!!!!!!!!!

In assenza di anomalie del tratto ST - T durante l'Holter ECG, di sintomi clinici, di alterazione della cinesi VS mi chiedo anche io l'utilità di eseguire un test da sforzo al cicloergometro o al Tapis Roulant.
Tuttavia SE ormai il tarlo del dubbio si è insinuato nella sua mente, è necessario eseguirlo per tranquillizzarla ed evitare che l'ansia faccia aumentare "la conta" delle sue EXV. In sostanza SOLO PER SUA TRANQUILLITA'.

Per me potrebbe tranquillamente soprassedere!!

Ovviamente niente caffè e possibilmente neppure nicotina.

Cordiali saluti.



[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore per la risposta,io credo che lui abbia ritenuto che extraventricolari siano bbs a probabile origine da infindibulo destro perché ha consultato l holter .
Devo pensare ad una displasia ?!?!se è no,potrebbe darmi delle spiegazioni ,grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
ormai come dicevo il tarlo si è insinuato....

Faccia la prova da sforzo al cicloergometro e smetta di girovagare per internet alla ricerca di patologie cardiache che non ha.
Cordiali saluti.


[#4] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore ma se sotto sforzo le ho ugualmente cosa vorrebbe dire ?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
mai fasciarsi la testa prima di rompersela.
Faccia il test da sforzo. Come ha deciso.
Normalmente nei casi benigni le EXS scompaiono ai carichi elevati per ricomparire durante il recupero.

Chiaramente sarà effettuata una attenta lettura della prova da sforzo, sperando non da parte del computer ma di un cardiologo.

La displasia aritmogena VD: non vi sono attuali motivi per sospettarla.
Specie con un ecocuore perfetto.
Lei mi chiede se il suo "luminare" abbia potuto dedurre la genesi infundibolare destra delle EXV dalla lettura dell'Holter: le rispondo di no. Ha voluto fare un volo pindarico "medico"!
E comunque nella ARDV è assai più importante l'esame, da parte di un aritmologo o di un cardiologo con esperienza trentennale, di un ECG basale: il 90% dei pazienti con ARDV ha delle anomalie dell'ECG e fino al 50% mostra la presenza della onda Epsilon, sempre che la si sappia individuare. Anche senza software!
Non mi dilungo oltre perchè sicuramente ha fatto il pieno sulla ARDV e sta già pensando alla Angiografia ventricolare destra...

Faccia il test da sforzo e poi ne riparliamo, se gradisce farlo.
Serena notte.