Utente 632XXX
Gentile dottore mio marito e' affetto di diabete di tipo 2,ha 66 anni alto 1,62
peso 58,900 e' in terapia con slowmet 750 una cp al giorno .
Come puo' immaginare sono io a seguire la sua alimentazione per niente facile .
Diciamo che internet mi sta dando una mano x quanto riguarda gli alimenti a basso contenuto di IG.volevo sapere se una pasta tipo sanome' con IG23 sempre x 100g
un diabetico quanta ne puo' mangiare?forse e' una domanda stupida pero'x me
e' importante mio marito ha sempre fame!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Flavio Borgomastro
28% attività
4% attualità
16% socialità
MOLFETTA (BA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile utente ,
non esiste un quantitativo standard di pasta che posso indicarle in quanto per parlare di porzioni bisognerebbe calcolare il fabbisogno energetico quotidiano di suo marito .
In linea di massima posso dirle che l' indice glicemico di un pasto può abbassarlo oltre che utilizzando cibi a basso indice glicemico ,associando ai carboidrati sempre fibre (es.verdure e prodotti integrali) e grassi prevalentemente di origine vegetale come olio extravergine d' oliva ma anche di origine animale prevalentemente mono o polinsaturi come quelli presenti nei pesci ( cosiddetti grassi buoni meno dannosi per la nostra salute) .Anche la quota proteica può ridurre l'indice glicemico ma sempre opportunamente bilanciata nel contesto del pasto.
Parlare di porzioni in un consulto online risulta quindi difficile in quanto il paziente andrebbe visitato e stilato un piano alimentare personalizzato ed adeguato .
Se le dicessi ad esempio di consumare 80 grammi di pasta potrebbero essere molti per un paziente con stile di vita sedentario che assume oltre la pasta altre fonti di carboidrati ; oppure pochi in una persona con stile di vita attivo che pratica sport.
Rivolgendosi ad uno specialista delle sue parti potrà ottenere un piano alimentare personalizzato per suo marito .
Spero di esserle stato d ' aiuto