Utente 338XXX
Gentil.mi specialisti mi chiamo Angelo e scrivo da Foggia, 39 anni, la mia compagna 31 anni. Vorrei gentilmente un consiglio in quanto mi sento fortemente smarrito riguardo ad un problema di ipofertilità. Al terzo spermiogramma effettuato e dopo tre mesi di terapia con spergin forte e spergin q10 il mio quadro clinico non è mutato per niente,forse peggiorato, infatti sono affetto da astenozoospermia severa con parametri :
Numero spermatozoi/ml 19.200.000
Numero spermatozoi nell'eiaculato 49.920.000

Progressione a 1 h: PR 10% (forme mobili progressive)
2011 oms NP 6% (forme mobili non progressive)
IM 84% (forme immobili)
Motilità dopo 1 h:
oms 1999 tipo a spematozoi progressiva rapida 5%
tipo b spermatozoi progressiva lenta 5%
tipo c spermatozoi non progressivi 6%
tipo d spermatozoi immobili 84%

vitalità 40%
forme tipiche 1%

Premesso che l'esame ecocolordoppler non ha riscontrato anomalie dei vasi spermatici e il resto tutto in regola,
premesso che non è stata riscontrata nessuna infezione,
premesso che i dosaggi ormonali rientrano nella norma, con fsh 2,8,lh 2,9,estradiolo 19, prolattina 10,4, testosterone totale 666,00
premesso che la visita andrologica con palpazioni ecc tutto bene,

cosa posso fare ancora per capire la causa di questa mia problematica? Come posso diventare papà col metodo naturale?

n.b. l'unica cosa che ho è una circoncisione totale ma credo che non centri niente.

In attesa di una gentile risposta ringrazio tutti i luminari anticipatamente !!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

in effetti la circoncisione non implica la insorgenza di fertilità
Per quel che riguarda "il capire meglio":esistono degli esami specie a livello genetico che si possono fare, ma purtroppo anche se si dovesse individuare la causa non potremmo agire in maniera efficace.
Se la coppia non è motivata a passare tentare la fecondazione assistita forse si potrebbe tentare con una terapia ormonale, ma di questo ne dovrebbe parlare con il suo andrologo.
Scusi se uso un termine non proprio consono "tentare", ma purtroppo nell'ambito della fertilità ad oggi possiamo solo esprimerci in termini probabilistici e non di sicurezza.
[#2] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la celere risposta !!! Un ultima domanda. L'ultimo esame effettuato sugli ormoni e marcatori si è rilevato l' FSH con risultato di 2,8 su una scala normale tra 1,4-1,8 e l'LH con risultato 2,9 su una scala di valore normale compreso tra 1,5-9,3, a questo punto, rifacendomi al consiglio dato e cioè alla terapia ormonale, mi chiedo, nel mio caso potrebbero essere livelli molto bassi e quindi di conseguenza un'alterazione marcata dello spermatozoo? A questo punto la terapia ormonale sarebbe la più indicata? La ringrazio....
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Se i valori normali del laboratorio sono in effetti quelli riportati (ogni laboratorio può utilizzare unità di misure e intervalli di riferimento differenti) e se confermato uno squilibrio fra FSH alto e LH tendenzialmente basso, teoricamente potrebbe anche essere eseguita una terapia ormonale specifica oltre a capire la motivazione dell'incremento dell'FSH.
[#4] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Scusi dottore correzione: FSH risultato 2,8 su una scala di 1,4-18,1

LH risultato 2,9 su una scala di 1,5-9,3

Anche se rientrano nella norma li vedo al limite di una bassa concentrazione,che ne pensa?
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Confermo che se esiste l'indicazione converrebbe fare una terapia ormonale specifica, ma è necessario verificare la fattibilità con l'andrologo di riferimento discutendo dei pro e dei contro.