Utente 373XXX
Salve specialisti, è difficile per me spiegare quindi vorrei essere preciso. Esattamente 1 anno fa sono stato operato di varicocele Sx di III grado grande.

Dopo l'operazione è stato un infero, il testicolo a distanza di mesi anche se mi avevano detto che sarebbe ritorato normale in realtà ora non lo sentivo più come prima, capito che mai più sarà come prima perchè credo che all'interno lo scroto sinistro non sia più attaccato alla pelle, non contiene più bene il testicolo e mi sento come se il testicolo fosse appeso e non contenuto(certe volte addirittura me lo ristrovo risalito sulla sinistra della sacca scrotale). Ma lasciando stare i fatti estetici andiamo al problema:

Mi son accorto di avere il varicocele per via delle grosse vene che si potevano toccare ma benissimamente vedere sopra il testicolo Sx. ora a distanza di un anno dall'operazione mi sento come se il testicolo sinistro fosse sempre "teso" nel senso che quando lo tocco sembra abbia perso elasticità e morbidezza.. quindi sento come un dolore, anche ad esempio quando dormo a pancia in giù rispetto a prima che non provavo alcun fastidio ora cerco di non premere sul testicolo perchè sento dolore. Questo è il contorno del problema che mi ha portato qui, ora arriviamo al dunque.
negli ultimi tempi ho cercato di fare pressioni il meno possibile su quel testicolo anche se me lo sento sempre pendente o altre stranezze, ma in questi ultimi giorni sto riscontrando un fastidio perenne.. anche quando sono seduto mi sento come se il testicolo tirasse o come se fosse "premuto" anche quando cammino o quando sono fermo, è un fastidio inevitabile. è un orrore. immaginate la vostra giornata passata a pensare almeno un migliaio di volte al testicolo che da uno strano fastidio. Ho letto che il varicocele può ritornare, avevo pesanto fosse quello, ma le vene sopra al testicolo non ne vedo più ne tanto meno ne tocco, c'è solo un particolare che quando sono disteso e infilo le dita sotto il testicolo riesco a sentire qualche vena (solo al testicolo Sx operato e non sopra) Cosa dovrei fare? ditemi voi mi affido alle vostre conoscenze.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazzo,

è necessario che esegua una nuova visita andrologica ed eventuale ecocolordoppler scrotale con spermiocoltura per rifare il punto della situazione e meglio capire se esiste una recidiva e/o una infiammazione-infezione cronica del testicolo che periodicamente si riacutizza.

Difficile darle da questa postazione altro tipo di consigli.
[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
non potete dirmi nulla allora
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Mi creda, è il massimo che possa fare da questa postazione.