Utente 374XXX
Buongiorno, è da due anni e mezzo che non riusciamo ad avere una gravidanza.
Riporto in sequenza alcuni esami fatti:

1° spermiogramma (valori WHO 2010) di marzo 2014 fatta ad un centro PMA:
astinenza: 3 gg
Volume 5,8 ml
Ph: 7,7
Aspetto: avorio opalescente
coagulazione: presente
liquefazione: incompleta
viscosità: aumentata
concentrazione spermatozooi: 14.000/mm3 (14.000.000/ml)
Totale spermatozooi per eiaculato: 81.200.000
concentrazione cellule rotonde: 600/mm3 (600.000/ml)
emazie: assenti
Cellule epiteliali: presenti
agglutinazioni: assenti
Leucociti: 100/mm3 (100.000/ml)
cellule germinali immature: presenti
motilità dopo 60': 38% dopo 120': 35%
a)motilità progressiva rapida: 3%-0%
b)motilità progressiva lenta: 24%-20%
c)debole o in situ: 11%-15%
Nemaspermi vitali: 61%
forme normali: 7%
forme abnormi: 93%
difetti della testa: 70%
difetti del segmento intermedio: 0%
difetti coda: 23%
Capacitazione
vol. trattato: 1ml-vol. finale: 1ml
Nemaspermi mobili totali: 2.700.000
Motilità progressiva: 5+30 (a+b)
Forme normali: 7%
MAR TEST: negativo

2° spermiogramma (valori WHO 2010) di gennaio 2015 fatto in nel centro medico dell'andrologo in cura:
astinenza: 3 gg
Volume 5 ml
Ph: 7,8
Aspetto: giallino
coagulazione: scarsamente presente
fluidificazione: incompleta
viscosità: normale
concentrazione nemaspermica: 29x106/ml
nemaspermi totali: 145x106
concentrazione cellule rotonde: 1.450.000/ml
Leucociti: 1.160.000/ml
cellule germinali immature: 5/100 sp.zoi
motilità progressiva (PR): 15%
motilità non progressiva (NP): 12%
motilità totale (PR+NP): 27%
spermatozooi immobili (IM): 73%
Nemaspermi vitali: 60%
Spermatozooi normali: 4%
Spermatozooi atipici: 96%
difetti della testa: 93%
difetti del segmento intermedio: 12%
difetti coda: 4%
residui citoplasmatici in eccesso: 4%
MAR TEST: negativo
Capacitazione vol. trattato: 1ml vol. finale: 1ml
Nemaspermi mobili totali: 5.000.000
Motilità (PR): 85%
Forme normali: 5%

Dagli ultimi esami (spermiogramma ed eco transrettale ed EPS) l'Andrologo che ci ha in cura, avendo visto un aumento e miglioramento dei valori degli spermatozooi, non vede grossi problemi nel poter avere anche una gravidanza per via naturale, ha consigliato di proseguire con la cura di integratori e farmaci per altri tre mesi per poi rifare un altro spermiogramma per vedere la situazione.
Vorrei avere anche un Vostro parere in merito alla situazione, è possibile poter avere una gravidanza naturale oppure le probabilità sono così basse che dobbiamo intraprendere una tecnica di PMA? Con i valori dell'ultimo spermiogramma è da escludersi quella di primo livello tipo IUI in quanto non porterebbe un esito positivo? Sarebbe più idonea una di secondo livello tipo ICSI?

Ringrazio per la risposta che vorrete fornirmi, saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

la situazione clinica del suo compagno non è drammatica e tutto può accadere ma le indicazioni mirate soprattutto a livello terapeutico solo il suo andrologo gliele può dare.

Se desidera comunque avere altre informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html .

Infine, se desidera poi avere altre informazioni più sull’utilizzo eventuale delle tecniche di riproduzione assistita, le consiglio di consultare sempre gli articoli pubblicati e visibili sul nostro sito agli indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1026-inseminazione-intrauterina.html

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/215-fecondazione-vitro-icsi-svolgono-avviene-laboratorio.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dr. Beretta, La ringrazio per la risposta.
Ho letto diversi forum e sembra che i valori della motilità e morfologia siano piuttosto bassi per poter concepire naturalmente...la cura ha fatto effetto migliorando qualche valore come la quantità e un pochino la motilità ma a quanto sembra la morfologia non è migliorarbile con gli integratori...corretto? Nel momento in cui la prostatite sembra essere guarita e non risulta esserci varicocele, come mai secondo lei il valore rimane piuttosto basso? si tratta di altri tipi di infiammazione?
Mi sono dimenticata di dirle che per quanto riguarda me, gli esami di routine dati dal centro PMA sono a posto.
Ringrazio per l'attenzione.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Mi scusi ancora, affinché possa avere un quadro più specifico per poter dare un suo parere, riporto di seguito due esami di Eco prostatica e Ecocolor-doppler.

Ecografia della via seminale distale: Prostata regoalre per morfologia. Dimensione 39x28x34mm (vol. 20cc)- Ecostruttura disomogenea per lieve incremento del segnale in sede anteriore e spot periuretrali. Non incremento del segnale doppler color.
Dotti eiaculatori: visibili.
Vescicole seminali: in diamentro pari a 11.8mm a dx e 12.7mm a sx. Ecostruttura omogenea.
Ampolle deferenziali non dilatate. Ecostruttura omogenea bilaterale.
Esame citologicco di secreto prostatico
Astinenza: 3 gg
Leucociti: 1 p.c.v. a 40x
Reperto non flogistico

Eco ed Ecocolor-doppler scrotale di febbraio 2014:
testicoli in sede scrotale
Testicolo dx: dimensioni di ca 40x23x21,5 mm
ecostruttura didimaria omogenea normoecoica con piccolo spot iperecoico in sede  centrale. Rete testis lievemente ectasica.
Parenchima vascolarizzato.
Caput epididimario dx di ca 8 mm, ad ecostruttura disomogenea mista con minute aree ipo-anecoiche.
Testicolo sx: dimensioni di ca 42x23,5x22 mm
ecostruttura didimaria disomogenea per presenza di due spots intensamente iperecoici (0,9 e 0,8mm) al III medio-superiore margine posteriore. Rete testis lievemente ectasica.
Parenchima vascolarizzato.
Caput epididimario sx di ca 8 mm, ad ecostruttura disomogenea mista.
All'ecocolordoppler assenza di reflussi patologici (a sx in ortostatismo, breve reflusso solo in Valsalva in vene funicolari sino a 2.2mm).

Grazie mille!

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

se gli esami del liquido seminale sono stati fatti seguendo le ultime indicazioni date dall'OMS nel 2010, la morfologia si deve considerare nella norma; rimane la motilità ma qui, quando possibile, bisogna arrivare ad una precisa diagnosi e poi, sempre se possibile, impostare la terapia più mirata.

Sui parametri oggi accettati per esame liquido seminale si legga anche questi articoli:

http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/1391/L-interpretazione-dello-spermiogramma-ovvero-come-perdersi-in-calcoli-inutili

http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/925/Dallo-spermiogramma-alla-fertilita-Probabile-e-Possibile

Un cordiale saluto.