Utente 374XXX
il giorno 12/02/2015 mi sono schiacciato il pollice della mano destra con aggiunta di taglio sulla pelle che ricopre la parte iniziale dell'unghia dopo 6 ore mi sono rivolto al pronto soccorso per aumento del dolore e perche l'unghia visibile era al 100% della sua superficie nera ... al pronto soccorso hanno effettuato una lastra senza evidenziare danni hanno optato per non rimuovere l'unghia e mi hanno fatto l'antitetanica disinfettato e fatto il bendaggio e rimosso la pelle morta che era rimasta attaccata al dito

il giorno 15/02/2015 visto il persistente dolore anche se sotto ibrobrufene tachiperina e codeina mi reco nuovamente al pronto soccorso dove il medico ricontrolla la precedente lastra insospettito dai miei dolori e non rivela nulla di anomalo quindi mi prescrive la stessa terapia antidolorifica per altri due giorni e opta per ilk foraggio dell unghia due buchi con ago da siringa e nuova fasciatura da quel giorno ho ancora la benda al dito che viene cambiata ogni tre giorni il 24 e il 25 febraio ho avuto forti perdite di sangue che mi hanno costretto a cambiare la benda

il 26/02 vado dal medico che mi cambia la benda mi disinfetta e controlla che non ci sia infezioni

a questo punto incomincio ad avere timori sulla funzionalita del dito e per questo vi scrivo

le mie domande sono le seguenti

è normale che l'unghia non cada e non cresca in lunghezza avendo notato pero un cambio di colore dell 'unghia tendente al bianco nella parta iniziale?

è normale che dopo due settimane il polpastrello sia gonfio ? se messo a confronto dell'altro è circa il doppio/triplo

è normale che durante il cambio della benda io abbia provato a muovere l'ultima falange e non ci riesca?

posso rimuovre la benda al dito ho devo ancora tenerla?

oggi sono passati esattamente 16 giorni

grazie in anticipo per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

l'unghia potrebbe staccarsi, ma ci vuole molto più tempo.

Il gonfiore è dovuto probabilmente all'ematoma, che si sarà formato all'interno del dito, non solo sotto l'unghia.

Buona notte.
[#2] dopo  
Dr. Federico Tamborini
36% attività
20% attualità
16% socialità
VARESE (VA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

stia tranquillo. E' il normale decorso di un trauma da schiacciamento del dito. Dopo piu' di due settimane di immobilizzazione e' normale che il dito sia edematoso e che la flessione sia impacciata. Le consiglio comunque una visita specialistica da un Chirurgo della Mano per valutare clinicamente il decorso del trauma.

Cordialmente,