Utente 365XXX
Gentili Dottori,

ho 22 anni e da circa 1 anno accuso diversi sintomi, più o meno, fastidiosi. Soffro di fascicolazioni in tutto il corpo, anche alle dita, ho tremore ai tricipiti e ai quadricipiti quando questi sono sotto sforzo ma, dopo controlli neurologici ed esami di laboratorio, i medici hanno escluso qualsiasi problema sia di natura nervosa sia di natura muscolare. Un altro sintomo, quello di cui sono molto preoccupato, è la torbidità della mia urina. Premetto che in tutta la giornata sono di colore giallo chiaro e che urino senza fastidio o dolore. La cosa che, appunto, a me preoccupa è che 1-2 volte al giorno, solitamente metà mattinata o qualche oretta dopo pranzo, le mie urine siano torbide (alcune volte molto torbide) e a volte con della sabbietta molto fina. Ho anche, da 1 mese a questa parte, un dolorino nella zona dell'ultima costola a sinistra che non va via. Ho effettuato analisi delle urine un paio di mesi fa, quando i sintomi erano tutti presenti tranne questo dolore/fastidio. Questa è risultata negativa, anche se in quel caso le urine erano perfettamente limpide. Senza girarci intorno, ho paura di avere insufficienza renale cronica, ho visto che praticamente i sintomi sono tutti compatibili. Ho chiesto al mio medico di prescrivermi clearence-creatinina ma la sua risposta è stata negativa. Mi ha detto che ho effettuato creatinina azotemia e esame urine , anche se io non ricordo (apparte le urine) l'ultima volta che ho fatto la creatinina è stato a inizio luglio dell'anno scorso, e che questi sono nella norma. Altri esami che ho effettuato sono: tiroide, pth, eletroliti, calcio, potassio, magnesio, ves, c reattiva, proteine, cpk (2 volte), epstein barr igg molto alta, citomegalovirus igg molto alta, e un altra marea di analisi per motivi più disparati, tutte negative o nella norma. L'unico esame che sono riuscito a farmi prescrivere dal mio medico curante sono altre analisi urine classiche, non 24h. Il problema è che io urino torbido sempre verso metà mattinata (mai al mattino appena sveglio) al massimo metà pomeriggio e a quell'ora i laboratori chiudono. Quello che vi chiedo: è concreto il rischio che io soffra di insufficienza renale? Posso prendere le urine quando sono torbide e portarle ad analizzare la mattina seguente? Questa sabbietta cosa potrebbe essere?

Vi ringrazio in anticipo e mi scuso per il tempo che vi porto via.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Giovanotto,
per intanto possiamo tranquillizarla sul fatto che l'insufficienza renale si manifesta in modi diversi, perlopiù abbastanza evidenti ed inequivocabili, ma certamente non con la saltuaria torbidità delle urine, nè tantomeno con "un dolorino" alla base del torace. Se gli esami più semplicei della funzione renale erano normali fino a poco tempo, non vi è ragione di pensare che si siano modificati, in particolare alla sua giovanissima età. D'ogni modo, evidentemente il suo medico curante la conosce molto meglio di noi che di lei notiamo perlopiù solo una ingiustificata tendenza all'ansia ed all'ipocondrìa. E' senz'altro possibile effettuare l'esame delle urine anche su un campione emesso tempo prima e conservato in frigorifero, se questo mai la potesse tranquillizzare, lo faccia pure.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dottore,

la ringrazio per la celere risposta e non le nascondo che un pò mi ha tranquillizzato (questa notte ho dormito serenamente). Oggi ho portato ad analizzare le urine, raccolte nell'apposita provetta. Nel fondo dopo una mezz'ora si era formato molto sedimento bianco, diciamo pari al 1/5 della provetta. Appena avrò le risposte, se vuole, le comunicherò i risultati.

Un caloroso ringraziamento.
[#3] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dottore,

ho le risposte delle'esame urine dove sono stati riscontrati Fosfati amorfi, qui di seguito le scrivo tutti i valori:

Colore: Arancio chiaro
Aspetto: torbido
pH: 7.0 5.5/7.5
Glucosio 0
Proteine 10 0/20
Emoglobina 0
Corpi chetonici 0
Urobilinogeno 0
Nitriti Assenti
Peso specifico 1 023 1 015/1 028
Bilirubina 0
Esterasi Leucocitaria 0
Esame del sedimento: Fosfati amorfi

Ora, cosa mi consiglia? cosa sono questi fosfati amorfi? c'entrano qualcosa con i tremori e le fascicolazioni? è qualcosa grave dato che sono diversi mesi che ne soffro?

La ringrazio per la pazienza
[#4] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
I fosfati amorfi non hanno verosimilmente nulla a che vedere con tremori e fascicolazioni (che peraltro vale la pena di valutare a parte). la loro presenza è legata al fatto che le urine sono poco acide (pH 7). Questo può dipendere da molti fattori, ad esempio dietetici, oltre alla densità delle urine che è abbastanza elevata (1023). Forse la sua alimentazione è perlopiù a base di vegetali? Tutto sommato, nulla che faccia presagire un problema d'insufficienza renale.
[#5] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
In realtà mangio poca verdura, solitamente faccio colazione con latte e biscotti o integrali o a base cereali, pranzo con pasta e spesso carne, faccio merenda con un panino con affettati e ceno con quello che trovo : formaggio, pizza, pollo, raramente verdura o pasta. Comunque nelle analisi precedenti il pH era leggermente più basico mentre la densità delle urine era sempre intorno a quel valore. Dovrei modificare qualcosa? C'è qualche approfondimento che dovrei fare?
[#6] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Correggo volevo dire che le urine erano leggermente PIÙ acide, non meno.
[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Beva due litri d'acqua al giorno e ripeta l'esame delle urine tra un mese circa.
[#8] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Sempre quando c'è il sedimento o va bene anche senza?
[#9] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Con urine molto diluite il sedimento non dovrebbe essere molto evidente
[#10] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
In realtà quando ho notato che le urine erano torbide ho cominciato a bere molta acqua, credendo che fosse quello il problema, e nonostante le urine fossero molto chiare, delle volte trasparenti, 1 o 2 volte al giorno queste uscivano comunque torbide. Ci tengo a precisare che delle volte succede che non abbia urine torbide anche per 2 giorni ma, il giorno successivo queste hanno molto piu sedimento per più volte al giorno.
[#11] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Cerchi di prestare attenzione se questo sedimento compaia casualmente oppure abbia una relazione fissa con i pasi (es. 2 ore dopo).
[#12] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Solitamente un 3 ore dopo colazione o 3 ore dopo pranzo, mai la sera dopo cena e mai la mattina appena sveglio
[#13] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Evidentemente tutto questo ha a che fare con la cosiddetta "marea alcàlina post-prandiale" che è una manifestazione del tutto fisiologica. Probabilmente lei è molto attento (troppo?) ad osservare le sue urine e si è accorto di una situazione che verosimilmente non ha alcuna rilevanza, in assenza di evidenti fastidi associati. Non si tratta di un argomento di interesse urologico e solo marginalmente nefrologico, in ogni caso non significativo di malfunzione renale. Per placare la sua curiosità, le consiglieremmo comunque di eseguire una ecografia dei reni e delle vie urinarie e quindi, parlandone con il suo medico curante, avviarsi eventualmente ad una visita nefrologica "non virtuale" nel corso della quale il nostro Collega potrà molto probabilmente tranquillizzarla in via definitiva.
[#14] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio Dottore è stato davvero molto gentile e paziente, seguirò sicuramente i suoi consigli.
[#15] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Salve Dottore, la aggiorno su alcuni esami effettuati, nel frattempo ho anche prenotato la visita nefrologica. Ho effettuato il calcio ionizzato (emogasanalisi venosa) risultato normale 4.9, e la Vitamina D 25OH risultata molto bassa 9.4. Cosa ne pensa? A cosa potrebbe essere collegata?
La ringrazio.
[#16] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Specifico nelle analisi c'è scritto : 25 OH Vitamina D totale
[#17] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ci spiace, ma questo inizia ad essere un po' troppo lontano dalle nostre competenze ...
[#18] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Ah mi scusi, posso quindi rassicurarmi un minimo che la carenza di vit D non sia legata ad un problema renale? mi scuso ancora, saprebbe dirmi quale è lo specialista adatto? Grazie di nuovo.
[#19] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Salve Dottore, le scrivo perché ho effettuato sia l'ecografia sia la visita nefrologica. L'ecografia è risultata negativa e il nefrologo mi ha segnato alcuni esami che ho effettuato. Mi sono stati prescritti questi esami che le riporto:
Urine standard del mattino
Giallo paglierino, pH 6, peso spec. 1 021 tutto nella norma
Calcio tot 9.6. 8.1-10.4
Fosforo 3.1. 2.5-4.5
Acido urico 1.5* 3.5-7.0

Urine 24h quantità ml 1350\24h

Calcio urine 24h 351 50-400
Fosforo urine 24h 1165* 300-1000
Acido urico urine 24h 744. 250-750

Aggiungo che le mie urine continuano ad essere torbide più volte al giorno.

Ora dottore il valore di acido urico cosi basso e il fatto che calcio, fosforo, acido urico nelle urine siano alti, a cosa può essere dovuto? La ringrazio

[#20] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Le alterazioni sono assai modeste e sostanzialmente prive di particolare significato. Segua le indicazioni del nefrologo.
[#21] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera Dottore, sono appena stato dal nefrologo che mi ha prescritto le IgA, IgG, IgM ed emocromo. Poi mi ha detto che elimino molto acido urico e fosforo attraverso le urine, e ha anche detto che potrebbe esserci un problema al tubulo del rene. Lei cosa ne pensa Dottore?
La ringrazio
[#22] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Questa è materia specificatamente nefrologica, non di nostra competenza, le ripetiamo comunque che le alterazioni sono tutto sommato modeste e non framcamente sospette per la presenza di gravi problemi.