Utente 111XXX
Gentili dottori,
sono reduce da un forte raffreddore. Ammetto che, non avendo febbre, il primo giorno ho osato andare in palestra, e il giorno dopo mi ritrovai con tosse con catarro e raffreddore peggiorato. Così iniziai a riguardarmi, il medico di base mi ha trovato bronchi e spalle a posto e mi ha prescritto oki mattina e sera e mucosolvan sciroppo per il catarro. Premetto che i giorni prima avevo invece assunto in autonomia lo zerinol per i sintomi influenzali (congestione nasale forte e mal di gola). Il raffreddore è migliorato man mano ma il catarro rimase persistente, con lievi fastidi alla gola, non costanti. Dietro consiglio del medico dopo una settimana di sciroppo ho iniziato il Fluifort per 6 giorni, dato che la tosse era diventata secca e poi scomparsa del tutto, ma il catarro in gola è rimasto, così come i lievi fastidi alla gola. Ho avuto giorni di miglioramenti dove sembrava tutto passato, per poi trovarmi il giorno dopo nella stessa identica situazione. Per la gola sto prendendo da una settimana lo spray Biovit3 a base di propoli, malva, echinacea. Sono passate due settimane abbondanti dal raffreddore e ho ancora molto catarro che si ferma in gola, provocando disagi anche nel semplice parlare, peraltro non riesco ad espellerlo se non soffiando il naso (che però è ormai libero). La gola pizzica solo talvolta e se la vedo è un po' rossa.
Questa situazione mi sta portando desolazione profonda dato che sto saltando da quasi 3 settimane la palestra che pago profumatamente e soprattutto perché sono cantante (aggiungo peraltro che sono molto attenta, mi ammalo raramente compresi problemi alla gola) e specialmente questa settimana ho un impegno musicale importante al quale non vorrei rinunciare ma ho bisogno di guarire completamente ma non so più che fare.. Sono passata a rimedi casalinghi oggi come gargarismi con limone, spicchio d'aglio...ma onestamente non so l'efficacia, ma avevo paura ad aggiungere altre medicine..
Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Flavio Borgomastro
32% attività
4% attualità
16% socialità
MOLFETTA (BA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente ,
con tutti i limiti che un consulto online pone l' unica cosa che posso suggerirle è di escludere eventualmente una componente allergica a lei misconosciuta alla base di questa ipersecrezione di muco oppure reflusso gastroesofageo spesso compatibile con la sintomatologia da lei descritta .
Pertanto le consiglio di non ricorrere a rimedi "fai da te" ma di rivolgersi nuovamente al suo medico curante per una nuova visita medica
Spero di essere stato d'aiuto