Utente 803XXX
Sono una mamma disperata. Mio figlio 12 anni è stato sottoposto una settimana fa a circoncisione per una fimosi . Lui aveva gia' una ipersensibilita' al glande , tanto che , a causa del dolore , non lo scopriva mai , per quello che poteva avendo una fimosi. Ora dopo l' intervento la situazione è peggiorata. Non riesce nemmeno ad indossare le mutande. Deve lasciare libero il glande in quanto il minimo contatto con qualcosa gli provoca dolore.L'andrologo gli ha dato cortison chemicetina per 10gg. Puo'guariredall' ipersensibilita?
Non esce piu' di casa,ringrazio chiunque vorra' aiutarmi .
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

che tipo di circoncisione ha subito il suo figliolo ? parziale o totale ?

ad ogni modo, eccole il mio consiglio:

abbandoni da subito il preparato topico a base di antibiotico e cortisonico e si rivolga con premura allo specialista Dermatologo per impostare una terapia che non peggiori il quadro come invece potrebbero fare i cortisonici a medio termine.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 803XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dottore il bambino ha subito un intervento di circoncisione totale .Mi scusi la mia ansia , ma riuscira' a guarire con una terapia adeguata?
[#3] dopo  
Utente 803XXX

Iscritto dal 2008
gentilissimo dottor Laino mi puo'cortesemente rispondere se ci sono cura adeguate per l' ipersensibilita' del glande ? La ringrazio anticipatamente per il suo professionale e prezioso interessamento.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Si esistono, ma ci vuole una piena collaborazione e tanta pazienza: sovente la cura è subito azeccata, sovente ci si impiega molto più tempo: non amplifiche la sua ansia e soprattutto non la trasmetta al figliolo, che allo stato attuale ha solo bisogno di serenità.

cari saluti
[#5] dopo  
Utente 803XXX

Iscritto dal 2008
gentilissimo dottore sono sempre io ,la mammma disperata . Volevo dirle che avendo mio figlio delle aderenze sul glande , con la circoncisione sono state staccate, cio' avra' aumentato la sensibilita' ? Quali sono le cure per eliminare tale sensibilita'e di solito quanto tempo occorre ? Potrebbe rimanere mio figlio per sempre in tale situazione ? sono passati sette giorni dall' intervento ed ancora il minimo contatto del glande con qualsiasi cosa gli provoca dolore. Con il tempo ,l' urologo ha detto che avverra' un processo di cheratizzazione della cute del glande desensibilizzandolo. Sono preoccupata per il suo futuro se tutto cio' non si risolvesse.La ringrazio infinitamente ,la prego mi risponda.
[#6] dopo  
Utente 803XXX

Iscritto dal 2008
Mi scusi ancora gentile dottore , ma volevo chiederle se sia possibile una ricostruzione plastica del prepuzio dopo la circoncisione o qualsiasi altra tecnica . Grazie infinitamente.
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Rispondo dicendo che è proprio la circoncisione ad aver esposto un glande da sempre iperprotetto (e quindi con una mucosa non adatta alla sua normale attitudine); questa esposizione sta causando il fenomeno di ipersensibilità proprio perchè le terminaziini nervose termo-tattili sono iperattiive e molto superficializzate.

per tale ragione, ove possibile - e quindi non posso parlare del caso specifico non conoscendolo - prediligerei un intervento di "postectomia parziale" e non radicale, che fornisce solitamente e quando producibile 2 effetti positivi:

1) liberaziine dalla finosi
2) mantenimento di una porzione prepuziale atta allo scorrimento e protezione del glande.

parlare adesso di interventi di ricostruzione tra l'altro su casi non visiibili, mi sembra comunque e del tutto intempestivo: determinarsi con il dermatologo - venereologo invece la cosa più giusta.

cari saluti