Utente 371XXX
Salve. Ho una domanda riguardo a un ipotetico rischio di gravidanza.
Due-tre giorni dopo l'ovulazione (contrassegnata dalla solita presenza di muco), io e il mio ragazzo abbiamo fatto dei preliminari durante i quali il suo pene è venuto a contatto in maniera prolungata con il mio clitoride. L'episodio si è ripetuto anche il giorno seguente, ma in entrambi i casi, non c'è stata eiaculazione da parte sua (al massimo, poteva esserci del liquido pre-eiaculatorio, e, in precedenza non c'erano stati altri orgasmi). Leggendo sul web ho però trovato pareri discordanti e vorrei saperne di più riguardo questo argomento.
Le mie domande, quindi, sono:
-non essendoci stata eiaculazione, è possibile una gravidanza nel caso descritto da me?;
-se ci fosse stata, al contrario, una minima eiaculazione mentre il pene si trovava sul clitoride, ci sono possibilità (quante, all'incirca?) che si sia instaurata una gravidanza (calcolando anche che erano i giorni post-ovulazione)?
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Escludo una gravidanza in quanto non è avvenuta la penetrazione vaginale e quindi per quello che mi descrive ritengo poco probabile (in caso di presenza nel liquido preeiaculatorio di alcuni spermatozoi) l'insorgenza di una gravidanza indesiderata.
Inoltre mi riferisce di trovarsi in periodo post-ovulatorio.
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Innanzitutto grazie infinite per la risposta. Credo fossero passati 2-3 giorni dall'ovulazione, perché in quei giorni (in corrispondenza dei 14 giorni dopo la fine del ciclo) avevo trovato del muco, ma non so se posso dirlo con certezza perché ho sentito dire che delle volte la presenza di muco non corrisponde all'ovulazione. Lei che ne pensa?

Inoltre, mi scusi per l'insistenza: nel caso di emissione di spermatozoi nei pressi del clitoride, questi non potrebbero "viaggiare" verso l'interno della vagina?

La ringrazio ancora e mi scuso nuovamente per l'insistenza, solo che vorrei saperne di più e ne vorrei approfittare visto che sto parlando con un esperto come Lei.
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La certezza dell'ovulazione non è possibile stabilirla.
Il passaggio di eventuali spermatozoi presenti nel liquido pre -eiacultorio è veramente difficoltoso
SALUTI
[#4] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Ho capito. Ultimissima domanda, giuro, perché ancora non mi è chiara una cosa sola: in caso di una seppur minima eiaculazione (non so come si chiami in gergo: ora non mi sto riferendo al liquido pre-eiaculatorio, ma a quegli "schizzetti" di sperma che di solito un uomo ha prima dell'eiaculazione vera e propria; spero che abbia capito), gli spermatozoi, a quel punto, potrebbero "viaggiare" all'interno della vagina?
Ancora grazie tantissime e perdoni davvero la mia insistenza. Giuro che dopo questo non la disturberò più, visto che penso di aver già usufruito tanto del suo tempo.