Utente 769XXX
Gentili medici,
mi scuso per la scarsa precisione con ui descrivo il mio problema, dovuta al fatto che mi trovo temporaneamente all´estero e non ho una padronanza perfetta della lingua in cui la visita é stata eseguita.
Dopo aver usato per anni lenti a contatto morbide (miopia e miopia+astigmatismo), non riesco piu a sopportale u uno dei due occhi. questo nonostante la cura meticolosa (liquidi senza conservnati) e la drastica riduzione di ore d´uso (da giornalmente sono passata ad un uso per il solo sport, qualche ora a settimana). La sensazione é di secchezza quasi immediata e di corpo estraneo nell´occhio dopo la rimozione della lente (tutto sempre da un solo occhio).
A piú riprese le visite oculistiche hanno appurato che a livello organico il mio occhio non presenta problemi. A fronte di una visita molto specialistica di ottica, tuttavia, mi é stato spiegato che il problema deriva probabilmente dal atto che il diametro del mio occhio é leggermente inferiore a quello stanrd (14.1), in totale di circa 10mm (su un solo occhio) e per questo la lente sfrega. dalle foto emerge che la zona di attrito é leggermente "gialla" (impercettibile, ma con un ingradimento si nota un´area disomogenea).
ora, le mie domande sono
1) é una spiegazione plausibile (poiché nessun altro medico oculista prima d´ora ha mai notato questo problema, e negli ultimi mesi ho fatto varie visite
2) se lo é, é una condizione preoccupante? mi é stato spiegato che lo sfregamento é molto lieve, ma potrebbe causare un leggero ispessimento (e qui non ho capito esattamente di cosa, credo dei muscoli delle palpebre)
3) infine, per avere un diametro di lenti su misura, la soluzione sarebbero lenti annuali personalizzate. non ne esistono di quindicinali, mensili o giornaliere? e se cosí fosse, consigliereste l´uso (non giornaliero) di una lente annuale?

grazie sinceramente per l´attenzione
cordialmente
mf
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora

a mio parere deve sospendere l’uso di lenti a contatto e tra un paio di mesi ne riparliamo.

Quando una lentina a contatto da problemi di intolleranza e’ meglio sospendere.

La possibilita’ di infezioni sarebbe drammatica.

L’ipotesi del suo ottico e’ condivisibile, ma e’ pur vero che il LIBUS SCLEROCORNEALE

e’ la zona piu’ a rischio di infezioni anche gravi, nei portatori di lenti a contatto.
[#2] dopo  
Utente 769XXX

Iscritto dal 2008
innanzitutto La ringrazio per la pronta risposta.
l´uso delle lenti é quasi azzerato, salvo per lo sport.

se posso permettermi:é possibile che una infezione della zona in questione non sia mai stata notata da 4 oculisti diversi, avendo ognuno effettuato visite separatamente e con la stessa descrizione dei miei problemi da parte mia?
non si tratta certo di voler accusare, quanto di capire se é il caso di proporre proattivamente un particolare esame piuttosto che un altro.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
e’ stato eseguito il TEST ALLA FLUORESCEINA??

test di SCHIRMER?

Break up time?


una biomicroscopia con conta cellule endoteliali ?

una topografia e pachimetria corneale..?

se e’ davvero sicura che tutto sia davvero OK

allora per qualche ora le lentine non dovrebbero darle problemi...

ma non e’ a mio parere solo una questione di diametro...

buona serata
[#4] dopo  
Utente 769XXX

Iscritto dal 2008
grazie moltissimo per questo elenco. credo mi manchi il test di Schirmer, ma provvederó ad effettuarlo e/o ad essere sicura di aver fatto anche gli altri
cordialitá
[#5] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
bene


buona serata
[#6] dopo  
Utente 769XXX

Iscritto dal 2008
Rieccomi con un update.
Ho tradotto (quasi debitamente) l´elenco dei test da Lei consigliati e portato la lista direttamente dal medico, convincendolo che nonostante le visite precedenti non avessero dato adito a sospetti, avrei preferito un controllo piú approfondito.

Credo di aver eseguito tutti i test, sicuramente mi é stata misurata la pressione oculare (15), il test con la fluoresceina (delle gocce gialline), il test di Schirmer (con la lacrimazione), poi mi é stata dilatata ala pupilla con delle gocce, usata una "lampada a fessura" e fatatta una tonometria. Anche il break up test é stato fatto, o perlomeno mi hanno descritto l´esame per "verificare il tempo di lacerazione del film lacrimale".

Non é stato rilevata- fortunatamente!- alcuna anomalia, solo l´occhio che mi dá problemi (SX) é effetivamente un po´meno "lacrimoso" dell´altro, pur rimanendo nei parametri della norma. Il fastidio che provo é attribuibile al peggioramento (lieve) delle mie diottrie, per cui probabilmente dovró rifare gli occhiali da vista.
Mi hanno lasciato il seguente collirio da usare 4vv / gg e poi controllerebbero di nuovo fra 2 settimane.
Hylo Vision Safe Drop 0,1% Natriumhyaluronat.

Di nuovo grazie.