Utente 161XXX
Gentile dottore cercherò di essere breve. Mio marito, 67 anni, circa 25 giorni fa ha accusato un forte dolore allo stomaco, alle spalle e a tutta la parte posteriore del corpo comprese natiche e gambe.Subito portato in Ospedale la tac con mezzo di contrasto ha evidenziato una dissezione aortica di tipo B.Premetto che mio marito soffre da quarant'anni di depressione maggiore in trattamento farmacologico, ha una fistola perianale da circa 6 anni fuoriuscita dopo un intervento di ascesso perianale. Il giorno 9 febbraio ha subito il seguente intervento: Impianto di protesi endovascolare MEDTRONIC VALIANT THORACIC in aorta toracica discendente con overstenting dell'origine dell'arteria succlavia sinistra. Il chirurgo ha consigliato di eliminare la fistola che potrebbe contagiare l'impianto.Ma è sorto un problema, fino a quattro giorni fa mio marito non aveva febbre e la pressione era regolare, il tutto agevolava la possibilià di intervenre per la fistola, al momento drenata e vuota. La pressione continua ad essere buona, ma la temperatura corporea, buona fino al primo pomeriggio, va man mano aumentando fino ad arrivare a 38° accompagnata da dolori diffusi e molta debolezza. Febbre che al mattino fino al primo pomeriggio scompare rientrando in valori normali. La terapia che gli è stata data consiste in 1/2 lasix/1/2 tenormin (mattina/sera)/1norvasc da 5 al mattino, da 10 la sera/Levoxacina 1 cp. al dì/Indoxen cp.(assunta per la prima settimana e ripresa adesso solo in caso di febbre). Per la depressione assume: Citalopram gocce/loranzepam2,5/depakin 500, depressione grave che ha portato mio marito a tentativi di suicidio per ben cinque volte.Gentilissimo dottore saprebbe darmi un'indicazione, il suo collega chirurgo ha già fatto un controllo la scorsa settimana attraverso un'ecografia ed era soddisfatto per come procedevano le cose, poi è comparsa questa febbre serale. Completo le notizie dicendole che mio marito ha appetito e mangia regolarmente, le funzioni intestinali sono regolari. Sarei molto confortata da un suo parere. Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile signora non è chiara la sua domanda...
Se vuole un parere penso che quanto consigliato abbia senso. Il problema potenzialmente infettivo deve essere risolto per evitare infezioni sulla protesi.
Il fatto che sia comparsa febbre deve essere indagato per escludere che vi siano problemi vascolari e quindi deve senza indugio chiedere ai medici che hanno in cura suo marito consiglio.
Una copertura antibiotica sarebbe opportuna
cordiali saluti