Utente 373XXX
mio figlio di 18 anni da diversi mesi ha una maggior perdita di capelli. Noto che quando asciuga i capelli (li lava a giorni alterni) sul pavimento ne restano 30 , ne trovo 2/3 sul cuscino la mattina. La capigliatura attualmente appare bella e sana. Tre mesi fa lo ha visitato un dermatologo che gli ha diagnosticato alopecia androgenetica di grado 1 , prescritto la cura per un mese con integratori e fiale e consigliando di farsi rivedere dopo 4 mesi per valutare se iniziare ad usare il minoxidil. Mio marito perse i capelli ancor prima e a 22 anni era calvo e temo che anche lui possa fare lo stesso. Vorrei un consiglio su quando e con quale farmaco iniziare la cura, da quel che ho letto il "minoxidil" è abbastanza impegnativo da usare considerando che mio figlio si alza alle 6,20 per andare a scuola e rientra nel pomeriggio. Già è più nervoso per la preoccupazione di perdere i capelli e un impegno a oltranza di questo questo genere lo metterebbe sicuramente in difficoltà. Ringrazio molto per una eventuale risposta . saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
il minoxidil resta ancora un caposaldo di cure farmacologiche contro l'alopecia androgenetica, magari in associazione ad altre sostanze. Ma prevede costanza e regolarità della somministrazione. Sulla opportunità di utilizzarlo nel caso specifico non posso pronunciarmi io ma ovviamente deve farlo il curante, tenendo presente che a 18 si può certamente fare.
La posologia frazionata di regola in due somministrazioni quotidiane, può , al limite essere messa a una sola somministrazione al dì, la sera, modificando opportunamente il dosaggio.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno Dottore,
innanzi tutto La ringrazio per il fantastico servizio che offrite, Lei e i suoi colleghi, a discapito immagino del vostro tempo libero.
Riguardo al problema di mio figlio, adesso la capigliatura appare bella e sana e come Le dicevo la perdita di capelli non mi sembra eccessiva ( la cosa che non so è quanti ne restano nella doccia), ma io da mamma molto preoccupata vedo un leggero diradamento nella parte alta.
Spero che il dermatologo dove lo porterò a breve, per il secondo controllo, sarà in grado di valutare se c'è una ricrescita.
i dubbi che mi restano sono:

- partire al più presto con una cura importante?
- usare il minoxidil dovendo affrontare la reazione contraria di mio figlio alle lozioni, la caduta indotta , la difficoltà con gli orari
(sicuramente psicologicamente sarebbe un danno)
- usare da subito propecia .
Grazie di nuovo.
Cordiali Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Ovviamente la terapia discenderà direttamente da un diagnosi ,la più precisa possibile.
Tenga presente che il grado1 è comune alla grande maggioranza della popolazione maschile adulta di fascia giovane.
Quindi direi che è prematuro esprimersi su terapie farmacologiche simili.
cordialmente
[#4] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
buongiorno Dottore,
tre mesi fa mio figlio su consiglio del dermatologo ha iniziato la cura con propecia.
Gli ha diagnosticato un minimo di dermatite seborroica ( non si nota anzi ha i capelli abbastanza secchi) e prescritto uno shampoo.
Per adesso la situazione è invariata nel senso che ogni giorno quando fa la doccia secondo me 70/90/100 capelli se ne vanno. Sono capelli di lunghezza variabile quindi visto il suo taglio di capelli cadono sia dalla parte alta che lateralmente e di dimensione normale ( raramente qualcuno è più sottile ) .
Rispetto a due anni fa comunque sono più radi.
Anche io ho sempre avuto parecchia caduta ma contemporaneamente ricrescita, da mio figlio non riesco a capire se c'è ricrescita .
Ho una preoccupazione, forse eccessiva, che si trovi calvo presto, come mio marito. Dal lato emotivo sarebbe pesante.
Secondo Lei quando ci si può aspettare risultati positivi da propecia ?
Ci aspettavamo una diminuzione nella caduta che ancora non c'è stata.
La ringrazio tanto per una sua eventuale risposta.
Cordiali Saluti