Utente 351XXX
Salve sono una ragazza di diciotto anni, circa due settimane fa, per via di un forte mal di gola (per me non strano, ho avuto la tonsillite quattro volte da dicembre) sono andata dal mio otorino, che mi ha prescritto una cura antibiotica di cinque giorni dopo i risultati del tampone:stafilococco aureo. Il dolore non passava, altri tre giorni di terapia per bocca per poi arrivare a somministrazioni intramuscolari (che tra l'altro ancora non avrei finito). Ieri il medico di base mi ha fatto fare le analisi del sangue, ho globuli bianchi normali ma sono positiva (6,76) agli anticorpi IgG e negativa (o dubbia? 0,19) a quelli igM per ebv. Vorrei sapere se devo terminare l'antibiotico lo stesso, se la mononucleosi è in fase di decorso ma soprattutto quando passa questo male di gola insopportabile... Grazie attendo risposta
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
quali anticorpi ha dosato?
Anti VCA, anti EBNA o entrambi?
Il range di valori del laboratorio può gentilmente riportarlo?

6,76 di IgG significa nulla se non si ha un parametro di riferimento, lo stesso vale per lo 0.19 delle IgM.

Sembrerebbe che sia la cicatrice immunitaria di un vecchio contatto con il virus e non una mononucleosi in atto.

In quanto al mal di gola, sta cambiando troppi antibiotici e così creando resistenze batteriche.

Attualmente sta assumendo per via intramuscolare quale antibiotico? E in che dosi? Con che frequenza?
E precedentemente che cosa le è stato prescritto? E in che dosi e per quanti giorni?

Mi faccia sapere se vuole.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
Sono andata dal medico di base che infatti ha confermato una Mononucleosi non in fase avuta ma pregressa. Per quanto riguarda l'antibiotico per la cura dello stafilococco aureo ho fatto otto giorni di levoxacin compresse una al giorno e 4 giorni di rocefin intramuscolare. Sono scoperta da giovedì e ora mi sembra mi siano tornati gli stessi sintomi di prima, pizzicore tra naso e gola e dolore e avrei una domanda da porle: ho attaccato le placche al mio ragazzo quando già ero sotto antibiotico, lui non se ne è accorto quindi abbiamo continuato a comportarci come se niente fosse. È possibile che sia stata contagiata di nuovo anche se sotto antibiotico? Mi consiglia di fare un tampone ed aspettarne i risultati o di partire già con un'altra cura?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
mi chiedo che ratio abbia iniziare con 500 mg/die di Levofloxacina e concludere con 4 giorni di Ceftriaxone.

Consiglio un periodo di wash out di una settimana - dieci giorni e poi l'esecuzione per lei e per il suo ragazzo di un tampone nasale e faringeo per la ricerca di

-Germi comuni (St. Aureus)
- Miceti
-Mycoplasma spp
-Chlamydia spp

inoltre la ricerca su siero di anticorpi anti EBNA ed anti VCA IgM+IgG, quantitativa.

Chiaramente se venga isolato di nuovo lo Staphilococco Aureus è importante che venga effettuato un ABG: trattasi di un germe assai "rognoso" che ha sviluppato resistenze a molti antibiotici, anche a causa dell'uso sconsiderato che di questi ultimi si è fatto e si continua a fare.

Attendo nuove se vorrà.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
L'antibiogramma era già allegato ai risultati del primo tampone e battereo risultava sensibile a entrambi! Non so con che ratio, é già la quarta mandata di antibiotico che faccio da dicembre, quindi preferirei (se proprio dovessi) prendere qualcosa che la schianti definitivamente, anche perché è ormai un mesetto che tiro avanti! Le farò sapere, grazie della disponibilità
[#5] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
Dottore scusi, il mio ragazzo é malato da mercoledì scorso,non ha più febbre da sabato ma ha ancora qualche placca, è ancora contagioso? Il periodo di incubazione, in caso avessi preso qualcosa, quanto dura?
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
se vi sono ancora placche fibrinose sulle tonsille è ovvio che il suo partner non è ancora guarito e deve continuare l'antibiotico.

Le ribadisco che se lei è protetta da una pregressa infezione da mononucleosi il problema del contagio non si pone per lei.

Comunque il periodo di incubazione della mononucleosi è di 30 - 45 gg negli adulti, circa di un mese nei bambini.

Cordiali saluti.