Utente 374XXX
Salve, sono un ragazzo di 33 anni e da circa un anno ho iniziato a non avere un calo del desiderio. Premetto che non ho una compagna fissa e da circa 3 anni mi sono chiuso in casa per studiare e realizzarmi professionalmente, cosa per me che allo stato attuale è di primaria importanza, incidendo sulla mia vita sociale. Ciò nonostante avevo sempre la mia "voglia", come sempre. L' anno scorso le cose sono cambiate, calo libido e visita a giugno dall'andrologo . Il dottore mi visita con delle palpazioni e mi dice che è tutto ok e mi da alcune analisi tra le quali il PSA - FT3 - FT4 - TSM - SHBG - TESTOSTERONE LIBERO.
Effettuo le analisi a luglio .... purtroppo ad oggi le ho smarrite ma i valori erano tutti nella norma ( purtroppo,almeno avrei saputo quale fosse il mio problema..).
Tra le tante cose che ho da fare e rifiutando il problema,non sono andato più a visita nè tantomeno ho mostrato queste analisi ad uno specialista, anche se i valori erano nella norma.
Due settimane fa però,stufo del mio stato mi sono recato da un altro medico il quale mi ha prescritto delle analisi diverse da quelle che mi sono state date dal primo specialista e le ho effettuate, i valori sono questi:

FSH 1,8 1,5 - 12,4

LH 5,0 1,7 - 8,6

PROLATTINA 4,2 4,04 - 15,2

TESTOSTERONE 6,54 2,4 - 8,3

DIIDROTESTOSTERONE 1076 250 - 990

ESTRADIOLO 33,7 10 - 52

SHBG 25,2 17,3 - 65,8


Ora a parte il DIIDROTESTOSTERONE che è un pò alto, ma nemmeno eccessivamente, i valori sono tutti nella norma, quindi che ho che non va?!?!?!?!?!?
Ho pure smesso di studiare e sto uscendo di più pensando magari allo stress ma niente.
Ovviamente il calo del desiderio ( anzi azzeramento ) mi comporta anche la mancanza di erezioni, persino la mattina, e credo che ciò sia scaturita dalla mancanza di desiderio. Quando ho rapporti, non provo piacere, anche se ho l'orgasmo, è come se si fosse spezzato quel filo invisibile che collega la testa di sopra con quella di sotto per dirla breve.
Tra le altre cose le mie prestazioni fanno letteralmente cagare sotto tutti i punti di vista da quando ho questa cosa.
Il dottore accennò ad un doppler penineo ... ma quello non è per la disfunzione erettile?!?!? Dovrei farlo a sto punto? La mia erezione da quando non ho più voglia fa pena. Non so più che fare.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,aldilà dei giudizi colitici,credo che la eccitazione sessuale debba essere indagata nel suo insieme e non in maniera parcellare,limitandosi alla valutazione,peraltro parziale,dei dosaggi ormonali.Inoltre a 31 anni non può considerarsi un ragazzo,bensì un uomo ,che dovrebbe valutarsi non in base a singole prestazioni ma ad una convivenza.Altro,da questa postazione telematica,non le posso dire se non che un ecodoppler penieno sarebbe consigliato.Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Dottore innanzitutto la ringrazio per la celere risposta. Volevo ancora chiederle cosa intende quando dice che la mia situazione debba essere indagata nel suo insieme. Oltre all'ecodoppler penineo, quale altro tipo di analisi mi consiglierebbe per avere un quadro clinico completo?? La ringrazio anticipatamente.
[#3] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Inoltre è vero che la mia situazione dovrebbe essere considerata all'interno di una convivenza, ma è anche vero che fino ad un anno fa avevo un approccio e un desiderio verso l'altro sesso totalmente diverso da quello che ho ora.