Utente 374XXX
Salve.. sono un ragazzo di 28 anni, Palermitano, da sempre sportivo. Prima pallacanestro per 15 anni, adesso da quasi 10 ballerino ed istruttore adesso di danze Caraibiche.

Ho da una 10ina di giorni un senso di pressione alla schiena, che spesso si ripercuote al petto dal centro, scendendo verso il pettorale sinistro.. come se facesse la curva dove si mettono gli elettrodi dell'ECG.
Mi sono recato quindi al ps 10 giorni fa per la prima volta, ma sia l'ecg che l'esame delle troponine sono risultati nella norma.
Mi sono ritrovato in situazione di intimità 2 giorni fa con la mia ragazza, ed il senso di pressione è diventato dolore per una decina di minuti... poi è passato.
Nel pomeriggio però è arrivata una inaspettata lunga tachicardia, almeno 15 minuti.
In serata, dopo il secondo episodio di tachicardia mi sono nuovamente recato in PS: 115\120 bpm. Ma Elettrocardiogramma regolare. Nonostante i battiti facessero sali e scendi repentini come numero.
Anche lì, ecg ripetuto dopo alcune ore asintomatico. Troponine (1 solo prelievo) negative, 3<nMg. Ma altri episodi di tachicardia.
Mi ritrovo quindi a casa da oltre 24 h con il fastidio al petto ed alla schiena non ancora passati. Con episodi di tachicardia e di "colpo al cuore". Che fare?

Ho sempre "monitorato" il mio cuore, un pò per prevenzione, un pò per paura. Ho un leggerissimo prolasso della valvola mitralica, di nessuna importanza cardiologica pare. Ultimo controllo ad aprile\maggio 2014.
Ho effettuato un holter a Marzo 2013, che ha evidenziato Parecchie extrasistoli sopraventricolari, anche queste di alcuna importanza secondo il cardiologo.

Aggiungo che sono uno scarsissimo fumatore (un paio di sigarette al giorno), e non assumo nessun altra sostanza di alcun tipo, neppure alcolica.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Caro signore,
probabilmente ha una lieve ridondanza di uno o entrambi i lembi mitralici associata o meno a minimo rigurgito.
La sindrome da prolasso mitralico è altra cosa.

Dato che è passato un anno dal precedente controllo ecocardiografico, sarebbe bene ripeterlo insieme ad un ECG da sforzo dopo l'ecocolordoppler cardiaco.

L'extrasistolia sopraventricolare in effetti è un evento molto comune, privo generalmente di importanza clinica, che può essere aggravato dall'ansia indotta dal pensiero di soffrire di ischemia miocardica, peraltro non sostanziata dall'alterazione dei marcatori. Benchè mi chieda perchè non sia stata dosata la mioglobina piuttosto che la troponina.

Mi aggiorni, se vuole.

Cordiali saluti.


[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Dr. Caldarola innanzi tutto la ringrazio tantissimo per la risposta.

E' stata dosata la troponina, seppure in un unico prelievo, e non la mioglobina, perchè a dire dei medici del PS è un marcatore cardiaco molto più specifico oltre che costoso. E la mioglobina è andata in disuso, almeno qui a Palermo.

Mi hanno inoltre consigliato un Holter Ecg 24h.

Mi chiedo se sia preferibile l'holter o il controllo ecocardiografico.
La prova da sforzo è stata effettuata a settembre prima dell'inizio della stagione sportiva. E' da ripetere quindi?
E' il caso di tornare al PS? O di fare con calma questi controlli?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
dica ai colleghi che la mioglobina:
-aumenta già 2 - 4 ore dopo l'insulto ischemico
-raggiunge un picco a 10 - 12 ore
-si riscontra nel siero fino a 36 ore dall'ischemia.
-il suo valore predittivo negativo è del 98%
Dunque è l'esame migliore in PS specie su un solo prelievo.

La Troponina T
-si muove dopo 4 ore e raggiunge il picco dopo 10 - 24h
-si normalizza dopo 5 - 10 giorni.

Rispetto alla Mioglobina la Troponina è sicuramente più specifica per le lesioni miocardiche, ma in PS , quando sia necessario fornire una diagnosi precocissima di infarto non Q, ai fini di una trombolisi o di un intervento in emodinamica, i suoi valori vanno embricati con quelli della Mioglobina che non è affatto obsoleta!
Lo faccia presente ai colleghi del PS.

Ciò premesso, tornando a Lei:

I controlli sono da fare senza urgenza.

Io le consiglio
-L'ecocardiografia colordoppler
-L'holter ECG
e per ultima la prova da sforzo al cicloergometro o sul Tapis roulant: scelgano i colleghi quale delle due non è caduta nell'oblio..

Se ha piacere di farlo, mi tenga aggiornato.

Con simpatia.





[#4] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Dr. Caldarola, la aggiorno alla luce dei recenti esami.

Esame Ecocardiografico :
Ventricolo Sx di normali dimensioni
Spessore Parietale nella norma
Cinesi Globale buona
FE: 62%
Non alterazioni della cinesi segmentaria

Mitrale: Valvola indenne
Flusso Transmitralico e TDI con pattern giovanile. E\E'= 4,88
Atrio Sx nella norma

Aorta: Valvola indenne
Ao Ascendente di normale calibro (cm 3,6)

Sezioni dx: nella norma
Flusso in ROVT compatibile con normale PA polmonare media
Non insufficienza tricuspidale
VCI di normali dimensioni con conservate escursioni respiratorie.

HOLTER ECG 24h:
Ore analizzate: 21:56:00
Artefatti: 0:00:38
Battiti totali: 88589

Frequenza:
Min 41BPM alle 4:38 Salve Bradicardia 589
Max 118 BPM alle 16:04 Più lunga: 1752 batt alle 4:50
Med 67 BPM Min rate: 31 BPM alle 3:45

Pause 12 \ Più lunga 2,3 sec alle 3:28

Eventi Ventricolari
Battiti totali: 3
select and press: 0
Forme: 1
AIVR\IVR Runs: 0
Più lunga: 0
Freq. min 0
Salve Tachi V 0
Più lunga 0
Freq. max 0
Max VE\Minute 2 alle 2:10
MAX VE\Hour 2 alle 2:00
Mean VE\Hour 0,1
VE\1000 0,0

Eventi Sopraventricolari
Battiti totali: 14
Coppie: 1
%beats: 0,02

Salve Tachi SV: 1
Più lunga: 3 alle 18:03
Freq. Max: 87 alle 18:03
Max SVE\minute: 3 alle 18:03
Max SVE\hour: 9 alle 15:00
Mean SVE\hour: 0,7
SVE\1000: 0,2

Impressioni e Note:
Ritmo Sinusale con freq. ventricolare tra 41 e 118 bm.
Episodi di depressione sinusale con R-R max 2,3 sec
Rare extrasistoli ventricolari (3), e sopraventricolari (14).


PROGRAMMATA test ergometrico per martedì prox. Mi devo preoccupare?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
non vedo motivi di preoccupazione sia nel referto dell'Ecocardiogramma Doppler, nè in quello dell'Holter ECG che è tipico di un soggetto allenato.



Il test ergometrico ci darà conferma.

Cordiali saluti.