Utente 123XXX
egregi dott. scrivo per mio marito, eta 60,peso 65, altezza 1,65 è in cura per una prostatite negli ultimi esami delle urine le proteine sono 10 su 5 ,peso spec.1,026 ,urobilogeno 0,2 norm,0,2 -1,0 leucociti 21 norm.0-15 cellule epiteliali 4,(0-20),batteri 13 (0-500) il resto è normale.Dalle ecografie ,al rene sx,modica ectasia del gruppo caliceale superiore .Rene dx 9,02cm;rene sx:11,04 cm, calcoli non se ne vedono.Nella diretta renale:ombre renali in sede,di forma e grandezza normali,margini regolari.A sx si segnala al terzo medio del rene minuta immagine calcificata non superiore ai 4 mm.Non si apprezzano sicure immagini radiopatiche da riferire a calcoli lungo il presumibile decorso degli ureteri.Un paio di anni fa ha avuto una colica renale,come ha capito dalle urine non beve molto.L'urologo gli ha consigliato un consulto nefrologico .Quale è il vostro parere? Quali ulteriori esami di aprofondimento dovrebbe eseguire? Grazie della vostra diaponibilità,saluti
[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILAMBERTO (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Quando c'è una infiammazione dell'apparato urinario (nel vostro caso una prostatite) è frequente che un po' di proteine passino nell'urina, dalla zona infiammata. Ma poichè quelle che preoccupano sono le proteine di origine renale, in questa fase non si può giudicare; si deve attendere che si passata la prostatite, e ripetere l'esame dell'urina. Se la proteinuria persiste, allora è il caso di consultare un nefrologo.