Utente 546XXX
La campagna pro-vaccinazione anti hpv a mio parere mette i genitori in una condizione di non poter decidere a cuor sereno di sottoporre la propria figlia (e a breve figlio) alla vaccinazione descritta, quantomeno nella mia provincia. le informazioni che gli operatori dell'asl e i medici di base danno sono incomplete e confuse, e il dubbio che un vaccino così giovane possa in qualche modo nel corso degli anni avere effetti collaterali sul fisico del proprio figlio si insinua un po' nella testa di tutti. Le ricerche su internet approdano alle solite campagne antivaccinazioni che lasciano il tempo che trovano, ma che comunque inducono a una riflessione che porta a mille dubbi che, torno a ripetere, i nostri medici non colmano con informazioni esaustive. Anzi, sono talvolta scandalizzati dal fatto che un genitore possa solo pensare di non sottoporsi alla vaccinazione in questione. è vero che le particelle contenute nel vaccino sono prive di materiale genetico e che quindi non possono un domani moltiplicarsi e infettare le cellule sane, e che i ceppi non attaccati non emergeranno come sierotipi oncogeni? grazie
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ci vorrebbe un volume per risponderle e soprattutto rispondere ai tanti "complottisti" contro le vaccinazioni.

Faccio prima : MIA FIGLIA LA VACCINEREI SENZA ESITAZIONI (^___^)

Tanti saluti