Utente 292XXX
Salve Dottori, mi chiamo Antonio, sono un ragazzo di 26 anni alto 1,90 mt e peso 82 kg, i miei battiti a riposo si mantengono su una frequenza compresa tra 50/58 bpm. Faccio qualche partita di calcetto ogni tanto. Prendo un caffè di tanto in tanto e fumo sulle 3/4 sigarette al giorno. Vi espongo il mio problema, che per quanto mi riguarda è davvero invalidante, le "extrasistole". Premetto che sono un soggetto molto ansioso, ascolto molto il mio corpo soprattutto il cuore che è l'organo che più mi mette ansia. Mi sono deciso a scrivervi oggi perché ultimamente convivo giornalmente con queste fastidiose extrasistole, ma oggi ho avuto un episodio piuttosto forte che mi ha fatto saltare dalla sedia in quanto è durato più a lungo e con maggior intensità lasciandomi una brutta sensazione al torace cioè delle piccole fitte e fastidi "puntiformi" come delle leggere punturine attorno al torace. Adesso sto convivendo con queste extrasistole quotidianamente e variano anche di intensità, a volte non riesco neppure ad uscire tanto è la paura di averne, perché vi assicuro che quando arrivano sto davvero male, perchè la paura è che il cuore si fermi, e anche queste piccole fitte mi preoccupano. Ho fatto degli esami cardiologici, un Ecocolordoppler e Test Ergometrico nel marzo 2012, e un Holter 24h qualche mese fa fine 2014. Vi riporto le rispettive conclusioni; ECOCOLORDOPPLER: ventricolo sinistro di normali dimensioni, spessori parietali, cinesi regionale e conservata funzione globale di pompa. Apparati valvolari e cavità atriali di normale morfofunzione. Setto interatriale ed interventricolare integri. Normale flussimetria color-doppler.
TEST ERGOMETRICO: test ergometrico interrotto per esaurimento muscolare al carico di 200 watt al 86% della FC max. Attesa per età. Massimale negativo per sintomi,aritmi o alterazioni del tratto ST. Regolare profilo pressorio.
HOLTER 24h: la registrazione di qualità discreta ha mostrato: ritmo sinusale a FC media 86 bpm. FC minima 45 bpm alle 07:47. FC massima 197 bpm alle 17:44 (ho effettuato 20 minuti di attività fisica, corsa, per valutare anche il battito sotto sforzo). Conduzione AV regolare. Si segnala tachicardia sinusale inappropriata/focus parasinusale (per morfologia dell'onda P) con alcuni BESV non condotti ai ventricoli, avvertiti dal paziente e riferiti come "tachicardia e 2-3 lievi extrasistole". Assenti BEV e pause patologiche. Si consiglia dosaggio degli ormoni tiroidei.

Queste sono le conclusioni dei miei esami cardiologici, riferisco anche che il giorno che feci l Holter dopo aver corso, mi è rimasta questa tachicardia fino a tarda sera; solitamente dopo che faccio attività fisica è sempre così, cioè permane questo senso di tachicardia un pò fastidiosa.
Ringrazio in anticipo tutti i medici che risponderanno a questo consulto e che sapranno darmi delucidazioni in merito e se necessario fare altri accertamenti.

Cordiali Saluti.

Antonio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
lei ha già postato una richiesta di consulenza per lo stesso problema e ha già avuto risposte....
Comunque ora fa emergere la diagnosi di "tachicardia sinusale inappropriata/focus parasinusale" della quale non veniva fatto cenno precedentemente. Le confermo che l'extrasistolia è benigna e anche la tachicardia và meglio inquadrata ai fini di una decisione terapeutica. Le consiglio di affidarsi a un bravo aritmologo (un cardiologo con particolari competenze in problemi del ritmo cardiaco).
Saluti