Utente 787XXX
Buongiorno.
Vorrei sottopormi al test hiv.
Ho da poco terminato una profilassi antimalarica e vaccino contro febbre gialla. C'è possibilità che il test dia un esito falsato dalle sostanze antimalariche ancora presenti nel sangue?
Ringrazio anticipatamente per la gentile risposta.
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il test HIV deve essere eseguito a 40 e 100 giorni da un fatto sospetto, per superare il periodo finestra; quello a 40 giorni viene eseguito con metodica ELISA mentre quello a 100 in western blot così da potere avere la certezza
[#2] dopo  
Utente 787XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dott. Baraldi, la ringrazio per la risposta.
Approfitto della sua disponibilità per avere un'ulteriore informazione.
Mi sottopporei al test non a seguito di un particolare evento a rischio (ho lo stesso partner da più di 2 anni) ma piuttosto perchè di questi tempi non si può essere davvero mai certi delle persone che si frequentano e avendo ormai l'età per pensare anche ad una grvidanza, vorrei accertarmi di non avere malattie potenzialmente infettive. Tutta questa introduzione, per chiederle: è possibile eseguire direttamente il western blot, senza prima eseguire il test elisa? E' possibile eseguirlo in tutti gli ospedali della provincia di torino?

Grazie ancora per la cortese attenzione.

Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No, è opportuno eseguire prima un test Elisa e poi dopo 100 giorni un western blot per evitare il cosiddetto periodo finestra