Utente 186XXX
Buongiorno. Vorrei avere un vostro parere riguardo alla mia situazione.
Senza dilungarmi troppo, a causa di alcuni problemi nati con l'assunzione della pillola, sto pensando di interromperla per un po' di tempo. Ho 23 anni e la assumo da quando ne avevo circa 16 a causa del ciclo quasi totalmente assente (arrivava circa 1 volta ogni 6 mesi, ovviamente MOLTO doloroso).
Ho fatto visite, ecografie e quant'altro ma non mi è stato trovato nulla che possa giustificare l'amenorrea. Ho provato più volte ad interrompere la pillola per mesi per vedere se il ciclo fosse arrivato da solo, ed invece mi sono ritrovata con dei mal di testa lancinanti (forse "mancanza" di ormoni?) e senza ciclo.

La mia ginecologa mi ha suggerito quindi di assumere degli integratori (Agnocasto e Clositol) per attivare le ovaie durante la pausa dalla pillola, ma sono un po' dubbiosa riguardo ciò, avendo il ciclo spontaneamente con così tanta fatica.

Escludendo medicinali omeopatici/naturali (non ne condivido l'utilizzo, se devo essere sincera, vorrei affidarmi alla medicina tradizione e non a prodotti di erboristeria o omeopatici, senza nulla togliere a chi ne fa uso ovviamente!) esistono delle alternative per avere il ciclo senza dover riccorrere alla pillola? I 2 intergratori citati prima sono validi, possono effettivamente portarmi ad avere il ciclo naturalmente?

Vi ringrazio moltissimo
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se il problema non è una iperprolattinemia, se non si tratta di alterazioni della funzionalità tiroidea , non c'è alternativa alla pillola estroprogestinica che in questi casi è terapeutica.
Ho menzionate le due patologie più frequenti , che richiedono una terapia alternativa , che riporta i flussi alla normalità.
Nel caso della iperprolattinemia, la cabergolina e gli estratti di tiroide per l'ipotiroidismo.
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Non mi è stato diagnosticato nessun problema, ho fatto visite ed ecografie ma non siamo ancora riusciti a capire cosa causi questa amenorrea. Ho fatto ecografie e visite ginecologiche, mi è stato detto solamente che ho delle ovaie un po' piccole probabilmente a causa della continua assunzione della pillola, ma non è questo il motivo dell'amenorrea anche perchè non avevo il ciclo nemmeno prima di iniziare l'assunzione della pillola.

A chi dovrei rivolgermi per un esame più approfondito e cercare quindi di capire quale sia la causa? Ho cambiato diverse volte la pillola in quanto non riusciamo ancora bene a capire cosa m istia causando, avendo prurito e perdite gialle, tampone vaginale risultato negativo alla candida... quando ho curato questi sintomi durante un mese di non assunzione della pillola, i sintomi sono passati, ricominciata la pillola sono ricomparsi dopo 2 settimane. (le spiego solamente per quale motivo vorrei interrompere la pillola, sto affrontando con la mia ginecologa questa situazione, quindi non le chiedo nemmeno cosa potrebbe essere perchè sto aspettando i risultati di altri test).

Volevo solamente capire se questi 2 integratori che mi sono stati prescritti possano aiutare un minimo le mie povere ovaie ormai addormentate a riprendersi e poter sperare di avere un ciclo naturale....
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'inositolo è utile migliora la qualità degli ovociti