Utente 374XXX
Buongiorno, non sapevo se porre la mia domanda in questa sezione oppure in psicologia, alla fine ho ritenuto piu opportuno scriverla qua. Premetto che ho sempre avuto i battiti del cuore alti, sarà perche fumo, perche non faccio sport.. Il problema ė che spesso ho degli episodi che mi fanno pensare di avere qualche prpblema al cuore. Ad esempio ieri a mezzogiorno tornato da lavoro, ero in macchina e mi sentivo strano, ad un certo punto mi sono sentito tipo un nodo in gola facendo fatica a deglutire, e tutto a un tratto il cuore ha cominciato a battermi fortissimo, e con la sensazione di soffocamento. Poi dopo un pó ho cercato di non pensarci e un pó mi sono sentito un pó piu tranquillo ma per tutto il giorno sono stato con i battiti alti. Poi stamattina mi sono svegliato e mi sentivo tranquillo, infatti anche ora che sono in divano i miei battiti sono 75. Domenica scorsa stessa cosa, dovevo uscire con i miei amici e già a casa mi sentivo "agitato", poi sono uscito di casa e dopo un pó che ero in macchina col mio amico ho avuto sempre la stessa sensazione di nodo in gola e tachicardia e sensazione di calore. Dopo un paio di minuti mi ė passato tutto e mi sono sentito meglio. L'episodio più "grave" ė stato a metà dicembre, ero in bagno tornato da lavoro a mezzogiorno, mi sono piegato per raccogliere una cosa e il cuore ha cominciato a battermi fortissimo e con il senso di mancanza di respiro. Dallo spavento sono andato al pronto soccorso. Appena arrivato già mi erano scesi i battiti un pó. Mi hanno fatto elettrocardiogramma risultato negativo. Gia nel 2010, 2011 e 2012 ho avuto episodi simili e sono stato al pronto soccorso. Sempre risultato tutto negativo, anche gli esami per la tiroide. Tachicardia sinusale ė sempre stata la diagnosi. Quando mi abbasso ogni tanto il cuore sento che fa un pó di battiti irregolari e dopo pochi secondi ritorna tutto normale. Peró in quest'ultimo periodo questi episodi sembrano aumentati e mi spaventano molto. Scusate per la lunghezza del testo ma per spiegarmi meglio ho dovuto farlo. Grazie anticipatamente, Francesco.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
sarebbe opportuno valutare con il suo Curante la necessità di una gastroscopia, dato che potrebbe esserci un'ernia jatale che le innesca le crisi di tachicardia sinusale o le extrasistoli con la flessione.

Dal quadro che descrive sembrano proprio attacchi di panico.
Tuttavia almeno un ecocolordoppler cardiaco sarebbe opportuno eseguirlo, nel contesto di una visita cardiologica.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio Dottor Caldarola per la Sua risposta. Ma questi attacchi di panico e queste tachicardie possono essere pericolose? Perche essendo un tipo ipocondriaco mi preoccupano queste cose. Grazie ancora, Francesco
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gli attacchi di panico non sono pericolosi.
Sono invalidanti sul piano sociale.

Le aritmie sinusali e le EXS in un cuore sano non ne inficiano la funzione.

Cordiali saluti.


[#4] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Grazie ancora Dottore, un'ultima cosa.. Al supermercato ho visto che vendono le perle all'aglio e biancospino e leggendo anche in internet ho letto che fa bene soprattutto per chi come me ha i battiti accelerati. Lei che dice? Perche anche se ė un integratore alimentare ho letto che potrebbero esserci delle controindicazioni. Grazie ancora, Francesco
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
le perle di cui parla fanno bene a chi le produce e a chi le vende.

Cordiali saluti.