Utente 248XXX
Buongiorno,

Due settimane fa sono passata dalla pillola a Nuvaring; da allora sto avendo molti disturbi, tra cui soprattutto molto prurito e bruciore vaginale, che recede con l'antistaminico. La situazione, dopo 2 settimane di utilizzo, è diventata per me insostenibile e vorrei interrompere l'uso di Nuvaring e tornare alla pillola. Posso estrarre l'anello e iniziare subito una nuova confezione di pillola pur non avendo terminato le 3 settimane? Da un punto di vista contraccettivo sarei coperta?

Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
I possibili effetti collaterali di Nuvaring sono gli stessi degli alti contraccettivi ormonali: tensione mammaria, cefalea, nausea, labilità emotiva .Le basse dosi di estrogeni e progestinico rilasciate dall'anello fanno sì che l'incidenza di tali effetti collaterali sia bassa.
E adesso arrivo alla sua domanda il NUVARING nonostante sia un metodo a somministrazione vaginale , anche l'incidenza di effetti locali e di disturbi vaginali è bassa.
Potrebbe trattarsi di una vaginite , non collegabile al NUVARING
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta. Vorrei però capire se eventualmente posso sospendere il Nuvaring prima delle 3 settimane oppure no (purtroppo mi sta causando anche dolori addominali e cefalea quotidiana!), e tornare alla pillola.
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
CONVIENE SEMPRE TERMINARE IL CICLO DELLE 3 SETTIMANE