Utente 374XXX
Buona sera, scrivo a nome della mia ragazza. 1 mese fa durante una sciata la mia ragazza ha subito un taglio alla seconda falange del dito anulare della mano dx. Gli sono stati fatti dei punti al tendine e alla ferita. Oggi dopo 27 giorni gli è stata tolta la stecca e il dito è leggermente piegato in giù... la preoccupazione della mia ragazza è che gli rimanga il dito in quella posizione per sempre avendo visto su internet delle immagini riguardanti il dito a martello...
il medico ha consigliato della fisioterapia sia in ammollo nell'acqua che mediante una pallina di spunta... ci sono possibilità certe che il dito rimanga flesso leggermente o è solo causato dal fatto che è stato fermo per più di 20 giorni?? Quali esercizi può svolgere a cAsa per la riabilitazione???

La ringrazio vivamente
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

molto probabilmente il deficit di estensione rimarrà.

Per essere più preciso dovrei conoscere dettagli di cui non son in possesso.

Ritengo, però, un tantino pochi 27 giorni di immobilizzazione.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Rimarrà anche se il tendine non è stato rotto completamente ma solo lesionato?

se mi permette potrei darle avere maggiori dettagli così da capire un po meglio la situazione.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se il tendine non è completamente interrotto, la falange ungueale non va in flessione.