Utente 617XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 21 anni e risiedo in Lombardia. A seguito dei test allergologici sono risultato allergico a diversi pollini, quali:

561 betulla +++
562 nocciolo +++
613 cipresso +
628 olivo ++
636 lanciuola +++
581 parietaria ++++
R38 graminacee mix. ++++
532 assenzio selvatico ++++
902 ambrosia ++++

acari :
36 dermatophagoides pteronyssinus ++++
42 dermatophagoides farinae +++

micofiti :
255 alternaria tenuis +-

inalanti vari :
48 epitelio cane ++
49 epitelio gatto +-

Come prescrittomi dal medico ho eseguito, nella scorsa primavera, la terapia stagionale con xyzal 5 mg compresse 1 al gg continuamente, aggiungendo aircort spray nasale, quast'ultimo per 30/40 gg.
In questo periodo sono in piena crisi allergica : ho preso l'antistaminico per una settimana e, poichè non è cambiato nulla, da 4 gg faccio pure aerosol di fluibron con scarso risultato.
Devo continuare a prendere comunque l'antistaminico? per quanto tempo devo prenderlo? gli aerosol devo continuarli a fare? se si, per quanto?
Ringraziandovi anticipatamente pongo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile paziente,
In relazione alle sue spiccate polisensibilità, direi che dovrebbe effettuare una terapia con steroidi nasali (es. budesonide) a dosaggi pieni e con l'antistaminico (es. levocetirizina) almeno fino alla fine di ottobre. La terapia aerosolica andrebbe sospesa non appena la sintomatologia diviene accettabile con i soli due farmaci precedentemente descritti.
Cordiali saluti,

Dr. Nicola Verna
http://verna.blog.tiscali.it//La_rinite_allergica_1915723.shtml