Utente 262XXX
Volevo fare una domanda riguardante il bruttissimo momento che sto attraversando...
Avendo usato finasteride per curare l'aga per diversi anni, ho accusato problemi erettivi e difficoltà a mantenere l'erezione, e dopo 2 mesi che non cessavano, sono subito andato dall'andrologo che mi ha dato degli esami ormonali da fare...

... avuti i risultati ho notato questi parametri perfettamente nel range: proteine totali,albumina, globuline alfa1-2, globuline beta, globuline gamma, rapporto albumina/globuline - 17 beta estradiolo, testosterone, PSA, omocistenia, diidrosterone...

...invece i seguenti valori sono nel limite ma di poco quali: prolattina 23.19, FSH : 1.53, LH : 1.78 e l'SHBG è molto più alto 48 con un range di 9-38 cioè 10 punti sopra...

Premetto che quando il mio andrologo ha visto i risultati non ha dato molto peso ai valori un pò sballati, e ha fatto un calcolo (mi sembra fosse il testosterone libero) tra SHBG, testosterone e albumina, ed il risultato è venuto fuori 80, ha detto che non cè bisogno di fare cure e che il valore sia ancora accettabile cioè non sotto i 50, mi ha detto di ripetere gli esami tra qualche mese...intanto però io ancora ho problemi di erezione e libido scarsissima, e sono ormai 3 mesi che ho interrotto finasteride...

Escluderei qualcosa di psicologico perchè sò riconoscere la differenza, avendo fatto diverse pause con finasteride e essendo tornato sempre apposto in 2 settimane, ma stavolta è successo qualcosa al mio organismo e non sò che cosa, voglio solo trovare la causa di tutti i miei problemi, sono veramente stremato da questa situazione...

...secondo voi vedendo i valori un pò fuori range quale potrebbe essere il problema, potrebbe essere l'SHBG alto unico risultato vermanente sballato? Grazie della lettura e delle eventuali risposte...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

non servono tanti ormoni per valuatre l'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi, tuttavia il dato più attendibile che si relaziona anche con il suo calo della libido è l'SHBG, che essendo alto ed essendo inversamente proporzionale al testosterone totale, indica che questo è basso e che quindi sevirebbe una terapia di supporto.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
e quale sarebbe dottore un eventuale terapia in questi casi?

E perchè il mio andrologo ha detto che i valori del testosterone totale, cioè 80, sono un pò al di sotto per la mia età ma pur sempre accettabili? Il calo libido cè sempre, diciamo che sto perdendo l'interesse verso l'altro sesso e questa cosa mi preoccupa moltissimo...

Grazie della pronta risposta...
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La terapia si basa sui dosaggi e sui dati clinici che solo la visita è in grado di dare, tuttavia è meglio utilizzare terapie sostitutive a base di formulazioni topiche che hanno bassissimi effeti collaterali, si consulti con un andrologo che abbia competenze endocrinologiche e se poi servisse mi faccia sapre.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
Le vorrei fare un'altra domanda, il mio dermatologo mi aveva prescritto una terapia di riserva cioè prostafactors (serenoa repens)+un mix topico, 1 ml al giorno, di antiandrogeni con questa composizione:

minoxidil 5%
progesterone 1%
17 alfa estradiolo 0,025%
ciproterone acetato 0,5%

secondo lei hanno la stessa azione di finasteride? E' sconsigliato nel mio caso intraprendere una cura del genere e può ulteriormente alterare i miei valori e peggiorare la mia situazione? Grazie Dottore
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
dovrebbe rivolgere la domanda a chi usa quotidianamente tali prodotti, che non è certo l'andrologo che invece le ha già risposto, sottolineando che il suo SHBG è elevato e che servirebbe consultarsi in diretta con lo specialista che abbia competenze endocrinologiche.

Ancora cordialità