Utente 375XXX
Salve, ho rotto il tendine estensore terzo dito mano sx falange distale giorno 29/01/15. Accertato a mezzo RX che non ci fosse avulsione ossea mi è stato immobilizzato il dito con il classico splint. Non l'ho mai tolto per 33 giorni fino a quando il medico specialista a cui mi sono rivolto me lo ha controllato dicendo che il dito era guarito è che dovevo iniziare la fisioterapia riabilitativa. Effettivamente appariva dritto e molto rigido nonché gonfio. A distanza di 5 giorni il dito è sgonfiato ma ha assunto un atteggiamento in flessione, ho una ridotta capacità in estensione e risulta ancora dolente è con una gobba fra la seconda è terza falange. Mi chiedo se il dito è effettivamente guarito o se potevo avere risultati migliori. Intanto oggi ho rimesso il tutore di mia iniziativa per tenerlo altri 20 giorni, questo ha senso o ormai è inutile? Posso fare qualcosa? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

personalmente ritengo corretta una immobilizzazione di 7 settimane; ciò nonostante, è sempre possibile che persista la deformità, anche se molto improbabile.

Minore il tempo, maggiore il rischio.

Buona notte.
[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la pronta risposta. Posso dunque rimettere il tutore per altre tre settimane sperando in una completa guarigione?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Certamente, ma purtroppo, secondo me, l'avere interrotto precocemente il periodo di immobilizzazione probabilmente non è la stessa cosa di una immobilizzazione continuativa per 7 settimane.