Utente 352XXX
Salve a tutti, dottori.
A causa di un problema legato al colore (giallo) del liquido seminale, ho deciso di farmi visitare da uno specialista di malattie veneree il quale, dopo avermi visitati, mi ha prescritto alcuni esami per capire meglio la causa del colore: -tampone esterno del glande
-urinocoltura -spermiogramma .
I miei dubbi sono legati allo spermiogramma, in quanto ho letto che si tratta di un esame specifico per analizzare la fertilità. Ma, nel mio caso, non sarebbe forse più opportuna una spermiocoltura (che, a quanto ho capito, è specifica per le infezioni).
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazzo,
in effetti sembra strano che sia stato richiesto uno spermiogramma anzichè una spermiocoltura. Provi a contattare il suo medico per ulteriori chiarimenti.
[#2] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Salve, dottore! Nel dubbio mi sono fatto prescrivere pure una spermiocoltura.
Frattanto ho avuto i risultati del tampone esterno del glande : frequenti colonie di klabsiella pneumonie e, allegato, ho avuto un foglio con una tabella e vari dati, penso relativamente agli antibiotici.
Cercando su internet ho, purtroppo, notato che questo germe è piuttosto resistente agli antibiotici. Sono molto giovane, e leggendo numerose esperienze traumatiche, sono abbastanza preoccupato. È grave la situazione? Ho letto che il germe può essere molto pericoloso e addirittura causare la morte in casi estremi.
Potrebbe,nonostante i risultati del tampone esterno, non essere presente il germe nel liquido seminale?
Domani avrò i risultati dell'urinocoltura.
Per adesso, la ringrazio!
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
1) Sia tranquillo: per fortuna esistono le difese immunitarie che evitano al germe di passare nel torrente circolatorio dove può causare gravi e pericolose infezioni e di certo non è il suo caso.
2) Potrebbe anche essere una uretrite non coinvolgenti il liquido seminale (vediamo cosa dice la spermiocoltura in merito)
[#4] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta tempestiva. Le farò sapere! Speriamo in bene ..
[#5] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Urinocoltura andata bene! Nessuna anomalia!
Speriamo altrettanto per gli altri due esami!
[#6] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
E' già un buon inizio!
[#7] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Salve, dottore.
La spermiocoltura è risultata negativa. Adesso manca lo spermiogramma.
Ma se non c'è alcuna infezione, come mai il colore del liquido continua ad essere lo stesso? Il motivo potrebbe essere legato alla klebsiella pneumoniae(individuata , però , esternamente)?
La ringrazio in anticipo !
[#8] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Il colore del liquido seminale dipende principalmente dalle caratteristiche chimico fisiche, cosa differente è il cambio di odore. La Klebsiella almeno in questa fase non c'entra nulla.
[#9] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Salve.
Per quanto riguarda l'odore, non è cambiato nel corso del tempo e mai è stato sgradevole. Non so più che pensare!
[#10] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Vuol dire che deve accettare senza pensarci più di tanto il colorito del suo liquido seminale che può anche essere molto influenzato dalla alimentazione e dallo stato di salute della prostata e delle vescichette seminali, senza che questo generi particolari preoccupazioni.