Utente 372XXX
Salve,
avrei bisogno di un consiglio, perché chiaramente so che non è possibile una diagnosi on-line.
Mia sorella nel mese di novembre è stata colpita da forti dolori alla caviglia fino ad estendersi per tutta la gamba; si pensava a una lombosciatalgia e dopo una cura fatta, nel giro di qualche settimana il dolore scomparve.
Ora un mese fa, si è presentato nuovamente lo stesso dolore, ma molto più forte alpunto che quasi non camminava. dopo alcune siringhe intramuscolare e flebo, si è riuscita a sbloccare un pochino; la tac ha rilevato un bulging, dicono dovuta a qualche caduta; inoltre, sembra che i muscoli siano contratti; i medici hanno ritenuto opportuno farle mettere il busto per questa micro frattura alla colonna vettebrale che ha causato il bulging e farle fare delle fiseo terapie. Non le è stata data nessuna medicina; ora, riesce a camminare un po, ma sempre sul dolore e la caviglia è anche un po' gonfia. I medici dicono che ci vuole molto tempo per far si che il bulging rientri e non le hanno dato nessuna medicina a parte qualche calmante se necessario, poiché dicono che la fisioterapia in questi casi è la miglior medicina; noi qualche miglioria durante la giornata ci sembra di vederla, dico sembra, poiché molto lenta; ma ci sono ore, come la sera, o al primo mattino che il dolore è più forte. La mia domanda è questa: "è vero che ci vogliono addirittura mesi per far sì che il bulging rientri? ed è vero come hanno detto i medici che la fisioterapia è la cura migliore più di qualsiasi farmaco? O dovremmo ascoltare qualche altro parere?
Vi ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Silvio Boer
28% attività
8% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Il cosiddetto BULBING discale, se è di questo che ci riferisce, significa una degenerazione della componente discale della vertebra con parziale spostamento del disco. Questo non ha nulla a che vedere con una eventuale micro?frattura della vertebra in quanto il disco non è formato da osso ma da una componente fibroelastica con nucleo polposo che può erniarie se uno sforzo può spingerlo di lato. Mi sembrerebbe quindi che non ci sia stata molta comprensione nella spiegazione della malattia da parte vostra o dei Colleghi mentre sarebbe bene che le cose siano chiare sia per quanto riguarda una diagnosi precisa che per quanto riguarda il proseguimento delle cure. Di norma comunque una buona fisioterapia associata all'uso di un busto ortopedico nelle prime fasi del dolore può essere una buona cura. Cordiali saluti, dr.Silvio BOER
[#2] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Salve, credo proprio che sia il bulging discale, poiché è stata paragonata all'ernia. Riguardo alla mmicrofrattura, potrebbe essere che abbiamo capito male qualche esempio.
Ma il bulging può presentarsi dietro qualche caduta?
E i muscoli contratti sono conseguenza anche del bulging?
Facendo fisioterapie e mettendo il busto dopo quanto tempo dovremmo vedere risultati? Ed è vero che anche il gonfiore sia normale in questi casi?
Chiedo scusa per le tante domande e la ringrazio anticipatamente.
[#3] dopo  
Dr. Silvio Boer
28% attività
8% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Allora diciamo che il BULBING è la fase prima dell'ernia vera e propria ed in genere non determina gli stessi sintomi della vera e propria ERNIA discale.In genere è consecutiva più ad uno sforzo in flessione della schiena ma può avvenire anche a seguito di una caduta avendo poi come conseguenza anche una contrattura dei muscoli. Per quanto riguarda comunque le cure e le terapie del caso in questione è solo la visita accurata dello Specialista che può darvi le cure maggiormente indicate per la paziente. Cordiali saluti, Dr.Silvio BOER
[#4] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Salve, sì, il medico al momento siccome già erano stati dati dei farmaci a base di cortisone, ha preferito sospendere con i medicinali e procedere solo con busto e fisioterapie.
Lei dice che i sindomi non sono come l'ernia, ma mia sorella accusa dolori fortissimi soprattutto alla caviglia.
Il medico dice che è tutto normale e addirittura parla di mesi per una ripresa: è davvero così?
E anche questo gonfiore è normale come dicono?
Il medico prima di vedere la tac pensò di fare anche un doppler, che poi non ha voluto più fare; dovremmo procedere lo stesso in questo senso?
Mi scuso delle tante domande.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Silvio Boer
28% attività
8% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
L'importante è che il dolore stia migliorando ed anche se in questi casi la ripresa può richiedere parecchio tempo è seguire le indicazioni date. Un esame ecocolordoppler può dare ulteriori indicazioni su eventuali problematiche di tipo vascolare periferico, ma torno a ripetere che quello che maggiormente conta è la visita clinica che consente di valutare l'evoluzione e la scelta più opportuna sia per la diagnosi che per le cure.
[#6] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Salve, sì, il dolore sembra che stia migliorando, anche se la ripresa è molto lenta.
La ringrazio per le sue precise risposte.
Cordiali saluti.