Utente 375XXX
Buongiorno,
ho 29 anni e da circa un anno ho scoperto di avere ipp.

- dicembre 2013_ massa percepita solo da me al tatto e primi casi di perdita dell'erezione
- gennaio 2014_ prima visita urologica ed ecografia peniena con segnalazione "di area ipoecogena apparentemente riferibile a piccola falda di ematoma in esito"..."a livello del tratto distale del corpo cavernoso di sinistra si evidenzia la presenza di immagine iperecogena, nella porzione centrale delle dimensioni di circa 4mm, riferibile in prima ipotesi a piccola placca fibrotica".
Mi viene prescritta cura di Perinomev Plus per 5 mesi (Policlinico Umb I)

- luglio 2014_la dimensione della placca appare inalterata all'ecografia ma aumenta l'incapacità di erezione.
Mi viene prescritta cura di Dromos e Oasit K (Andrologo privato)

- gennaio 2015 quasi totale incapacità di erezione e notevole incurvamento del pene verso sinistra. Al tatto la placca è notevolmente cresciuta.

- marzo 2015_dall'ecografia peniena "si segnala modesto ispessimento del setto intercavernoso, a livello del terzo distale, dorsalmente."
-Mi viene prescritta nuova cura (che non ho ancora iniziato):
Piascladine compresse (6 al di), Cialis 5mg (1 al di), Pevisone latte (da spalmare sul pene in erezione una volta al di). Mi viene consigliato di applicare vibrazioni sulla placca con appositi dispositivi (Altro andrologo privato)

Sull'ultima cura che mi è stata prescritta ho forti perplessità sia per quanto riguarda l'uso quotidiano di cialis, sia per quanto riguarda l'uso del Pevisone latte, sia per quanto riguarda l'applicazione di vibrazioni.

Potreste darmi qualche consiglio?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
sul peironie e terapia medica sono state dette tante cose. Se è presente deficit erettivo bisogna valutare se è dovuto a peironie (fuga venosa all' ecodoppler basale e dinamico) o qualche cosa di altro.
Qualora la terapia medica non funzionasse utile valutare soluzione chirurgica.
Nello specifico faccia terapia prescritta se non funziona valuti quanto detto col collega.
[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la risposta
ma ho dimenticato di dire che l'ultima cura che mi è stata prescritta dovrebbe durare tre mesi.
Non è eccessivo l'utilizzo quotidiano di cialis per tre mesi?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
no tranquillo.