Utente 375XXX
Buonasera
Prima di tutto vi ringrazio per le eventuali risposte. Sono un ragazzo di 34 anni, in buona salute e che fino a poco tempo fa non aveva mai avuto problemi a livello sessuale. Da Luglio scorso ho iniziato ad urinare molto spesso, anche 6/7 volte a sera e improvvisamente ho avuto fenomeni di eiaculazione precoce. Premetto, non ho mai sofferto di eiaculazione precoce ed i tempi del rapporto sono sempre stati soddisfacenti. A settembre ho effettuato una visita andrologica, seguita da un altra ( giusto per conferma). Gli esami che mi sono stati indicati ( sangue, spermiogtafia,ecografia al apparato urinario e uroflussometria) sono risultati tutti nella norma e non hanno evidenziato nulla di strano. La visita prostatica è positiva . Sta di fatto che continuo ad andare in bagno spess, ad avere questa sensazione di pizzico al glande ( quella sensazione pre urinatoria) e, sarà anche psicologico, episodi di eiaculazione precoce.
Non so più cosa pensare, visti gli esami ho capito che non è nulla.di grave, ma vorrei tornare nella regolare forma urinatoria e, soprattutto, sessuale.
Potrebbe essere stress, visto il periodo lavorativo molto intenso e qualche screzio con la compagna?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'eta' giovanile e la saltuarieta' e programmazione dei rapporti sessuali possono giustificare il disagio sessuale legato alla eiaculazione precoce.Il rapporto tra frequenza minzionale e disturbi della eiaculazione e' stato negato dagli esiti delle visite specialistiche,per cui tratterei isolatamente ma contemporaneamente i due fenomeni.Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille dottore per il suo consulto.
Non sono un medico ma mi sono reso conto anche io che quanto ai rapporti può dipendere dal poco tempo che, dati i figli, lavoro e impegni si riesce a passare con la moglie. Come dice lei infatti manca quella spontaneità che necessita la sfera sessuale. Se poi ci mettiamo le continue litigate...la zuppa è fatta. Continuo a non capire però il continuo urinare.... Proseguiro con le visite.
Grazie ancora