Utente 375XXX
Eg. Dottori,
Ieri mattina, pochi minuti dopo aver consumato un rapporto sessuale con la mia ragazza, ho notato un anomalo rigonfiamento sull''asta del pene (subito sotto il glande): la dimensione era all''incirca quella di una castagna, la consistenza era molle e il coloro bluastro (quest'ultimo si estendeva anche oltre il rigonfiamento). La prima cosa a cui ho pensato è stata la rottura di un capillare/vena (usavo un preservativo molto stretto).
Il mio medico mi ha consigliato di applicare (sul rigonfiamento) del lasonil gel (3/4 volte al giorno) e di prendere Oki (mattina e sera) per sfiammare. Non provo alcun dolore, alcun fastidio ed alcun prurito: nulla. E l''erezione continua a verificarsi totalmente indisturbata. Le mie domande sono:
1. La cura prescrittami può andare bene? Se no, cosa suggerite?
2. Quanto tempo potrebbe servire per guarire del tutto?
3. È una cosa di cui preoccuparsi seriamente o si risolve con poche cure e tanto buon senso?
Dimenticavo di dire che oggi (a distanza di 24 ore) noto un leggerissimo miglioramento: ciò che è certo è che non ci sono stati peggioramenti.

Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caa ro signore,
non vedo motivi di allarme e la cura mi pare ok. La foga giovanile passerà col tempo e tali cose non succederanno quanto avrà compiuto gli anta. Utile astinenza anche masturbatoria fino a completa guarigione (15-20 giorni?)
[#2] dopo  


dal 2015
Perfetto! La ringrazio molto :)