Utente 375XXX
Salve egregio dottori.
Espongo il mio problema.
Da ormai 1 anno avverto un malessere.
Il cuore ha un battito debole, per debole intend non lento, ma debole nella potenza..questo mi reca disturbi vari come labbra asciutte polpastrelli intorpitidi, sensazione di confusione, a volte sudorazione fredda e senso di svenimento.
Tale sensazione può durare ore.
Ho avuto poi 2 episodi di tachicardia incessante. .2 giorni una e l altra di 5 ore.
Altro sintomo e la frequente sensazione di svenimento sia a riposo che dopo una corsa.
Ho pertanto eseguito un holter cardiaco delle 24 h.
Esito:
Ritmo sinusale con Fc compresa tra 51 e 183 bpm.
Normale conduzione atrio ventricolare ed intraventricolare. Assenza di aritmie ventricolari. Rarissime extrasistoli ventricolari singole ( 11) una tripletta lenta ( 1 run ventricolare).
Non modificazioni significatice del tratto st t rispetto all ecg di base.
Devo precisare che durante l esame le extrasistoli le ho avvertite ma quella sensazione di battito debole no.
Mi hanno dato il referto senza dirmi nulla.
A breve vorrei prenotare una visita. Secondo voi il quadro è preoccupante ? Faccio riferimento al run ventricolare.
Aggiungo che soffro di ipercolesterolemia e sono figlio di un uomo morto d infarto a 35 anni. Vi ringrazio di cuore.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Un run ventricolare , anche se breve ed isolato, va sempre indagato specie in chi ha familiarita.
Programmi un ECG da sforzo ed una ecocardiografia, parlandone con il suo Medico
Arrivederci