Utente 352XXX
Salve.
A settembre 2014 ho avuto una peri-miocardite; risonanza ed eco testimoniano una restitutio ad integrum pari al 99.9% se non fosse per una lieve ipocinesia infero settale, visibile solo alla rmn.
Comunque sia la FE e' nella norma, tra il 62% e il 65%.
Domani ho la prova da sforzo al cicloergometro;
Nessuno mi aveva avvertito riguardo la sospensione del betabloccante.
Assumo 1.25 mg di bisoprololo.
Basterebbe la sospensione di domani?
Il test e' alle 17.30, di solito lo prendo verso le 9.00 del mattino, quindi passerebbero circa 32 ore.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
non ho ben inteso se oggi ha assunto il Bisoprololo oppure no.

Se non lo assume domani mattina, ad ogni modo, può eseguire l'esame in tranquillità, anche per il dosaggio minimo di questo beta bloccante.

Per correttezza informi comunque il cardiologo.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
L'esame e' in data odierna (17/03) ed io ho assunto il betabloccante ieri (16/03) alle ore 9.
Il test si svolgerebbe alle 17.30, dunque passerebbero 32ore dall'ultima compressa.
Volevo altresi' sapere il motivo per cui viene sospeso questo genere di farmaci: per non alterare il test, oppure vi sono dei rischi?
Ho 24 anni e lo assumo in seguito a una perimiocardite avuta sei mesi fa, e la prova da sforzo avra' luogo in vista della ripresa dell'attivita' sportiva.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
il beta bloccante viene sospeso per non falsare l'esame.

Considerando che l'ultima compressa l'ha presa ieri alle 09:00 non ci sono problemi ad effettuare il test alle 17:30.

Se vuole mi faccia sapere.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Dottore salve, ho eseguito il test, che a detta del cardiologo operante (medico cardiologo sportivo), va bene e sostituisce il certificato per la palestra.
Ma ho delle perplessita'.
Cicloergometro
Test interrotto per fatica, al 09.56 min al raggiungimemto dell'83% della fc max teorica.
Max sopraslivell st: 1.1 mm in v3
Max sottosl st: - 0.8 mm in II
St/fc indice: 2.88
Picco exercise: 125 watt, 165bpm , pa 150/90
Recupero: 02.56 min, pa 130/70

Da qualche parte ho letto che un st/hr index > 1,6 e' patologico, ma allora perche ha detto che e' tutto ok ?!
Grazie

Ps: se le servissero altri dati non riportati mi faccia sapere
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
considerando l'anamnesi di miocardite il test da sforzo che ha eseguito non desta preoccupazioni e va considerato NEGATIVO!

Tutti i dati che legge sono il prodotto di un sofware, dunque dedotti da un computer. Il tutto va poi interpretato dal medico "reale".

Lasci stare internet che sta facendo diventare la gente ipocondriaca.

Continui con i controlli come stabilito da chi la cura.

Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore.
Dunque posso star tranquilla e ricominciare gli allenamenti?
Il cardiologo operante il test ha semplicemente detto che e' tutto ok.
Ultima curiosita': il suddetto st/hr index, teoricamente con 6 mesi di allenamento, potrebbe migliorare?
Grazie
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Signora cara,
l'indice ST/HR non deve essere al centro della sua preoccupazione.
Lo ribadisco.

L'allenamento va fatto con moderazione, come tutte le cose della vita.
Altrimenti diventa motivo di stress anche ciò che dovrebbe essere un piacevole passatempo.

Cordiali saluti.