Utente 375XXX
L'8 marzo ho fatto un test di gravidanza, la linea del positivo, seppur lieve è apparsa. Rapporto non protetto il 22 febbraio, ovulazione presunta il 24 (metodo del muco cervicale), fase luteinica 11 giorni, presenza di qualche lieve traccia ematica il 5 marzo. Abito in Africa, strutture sanitarie praticamente inesistenti, consulti difficili. 2006 aborto spontaneo alla 9 settimana, è stata necessaria un'isterosuzione. 2007 e 2009 2 gravidanze portate a termine (nonostante importante perdite ematiche il primo trimestre e con trattamento tocolitico a partire dalle 20-22 settimane), 2011 gravidanza "biochimica" : "ciclo" a 5 SA, dopo test positivo, Beta HCG positive (non ricordo il valore) 4 giorni dopo l'inizio delle perdite, nessun intervento necessario. 3 mesi dopo nuova gravidanza, il medico mi prescrive aspirinetta ed ovuli di progesterone da subito per tutto il primo trimestre, iniezioni di progesterone e trattamento tocolitico in seguito. Gravidanza arrivata a termine. Visti i miei antecedenti e nell'impossibilità di consultare uno specialista l'11 marzo ho inziato ad assumere aspirineta, ac. folico ed ovuli di progesterone. I sintomi erano stranamente intensi e precoci, da prima del test (minzione frequente, nausea, forti dolori addominali) ma hanno iniziato ad attenuarsi a partire dal 13 per poi scomparire. Preoccupata ho rifatta un test ieri pomeriggio : negativo, ho quindi interrotto il progesterone, altro test stamattina ovviamente negativo. Posso aspettare semplicemente che arrivi il ciclo e consultare un ginecologo a maggio quando passero' qualche giorno in Europa o devo assolutamente cercare un medico qui ? (Medico di base e laboratorio analisi più o meno affidabili, servizio ecografie invece non praticabile: standard igienici assolutamente inadeguati).
Grazie infinite
[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili
28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Aspetterei l' arrivo del ciclo. Probabilmente si è trattato di un aborto precocissimo condizione frequente, messa in evidenza dai test che segnalano lo stato di gravidanza molto precocemente
[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio, Dottore per la rapidità della sua risposta. in condizioni sanitarie "normali" avrei preso appuntamento con un ginecologo ma qui tutto è piuttosto complicato e desideravo rassicurarmi sul fatto di attendre il mio viaggio in Europa per recarmi dal medico. Secondo lei per quando dovrei aspettarmi il ciclo? Nel caso dei precedenti aborti erano state le perdite, appunto ad allertarmi, ma stavolta, stranamente, tutto tace.
[#3] dopo  
Dr. Cesare Gentili
28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Difficile dirlo. Probabilmente "tutto tace" anche per l'effetto del progestrone