Utente 350XXX
Buongiorno richiedo un vostro parere in merito a referto ecocolordopplergrafia cardiaca di mio figlio di 20 giorni. Referto: bambino nato a termine peso alla nascita 3700 esame obiettivo: polsi femorali ben pulsanti. Roseo, eupnoico. Toni cardiaci validi e ritmici, soffio sistolici 2/6 max al medocardio.
eCOCardiogramma: situs solitus, levocardia. Normali connessioni av e va. Fossa ovale ampia, membrana mobile e bulging in ad, forame ovale pervio. Ventricolo sinistro normale per dimensioni cavitarie spessori parietali e cinetica segmentati a e globale. Non div. Valvola polmonare ampia, lembi un poco inspessiti, flusso turbolenti o, vel ma < 2/msec.aorta ascendente ed arco aortico nei limiti. Dotto di botallo ancora pervio, shunt sin dx a bassa velocità quasi solo diastolico.
Conclusioni: persistenza di dotto di botallo e forame ovale, con resistenze vascolari polmonari ancora relativAmente elevate. Da rivalutare al mese di vita, anche x la morfologia della valvola polmonare.
Dopo 15 gg abbiamo effettuato visita di controllo pediatrica che riscontrava respiro regolare, ingresso aereo simmetrico, non rumori aggiunti. Soffio olosistolico 2-3/6, al secondo spazio intercostale sinistro. Polsi femorali isosfigmici.
L'ecocardio al mese verrà effettuata fra 1 settimanA, il bimbo cresce bene e' aumentato 700 gr in 20 gg.
Cosa dobbiamo aspettarci? Quali sono le prospettive future? Sono un po' preoccupata sopratutto per la valvola polmonare.
Ringrazio anticipatamente e auguro buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
a volte la completa obliterazione delle strutture vestigiali della circolazione fetale possono richiedere anche due o tre mesi.

La disponibilità dell'ecocuore ci da la possibilità di valutare scadenzatamente l'evoluzione in tal senso.

Ho una amica con figlioletto di due mesi ancora con PFO e pervietà del dotto di Botallo. In più una schisi del palato duro.Ma è una forza della natura!!
:-)

Sia serena: se la natura non farà il suo corso, ci sono tecniche mininvasive per mettere tutto a posto, quando sarà il momento.

Un bacino sul capo del bimbo e un caro saluto a lei.
V. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio tantissimo per le rassicurazioni, fra una settimana le farò sapere il referto del l'ecocardio. Mi farebbe piacere avere il suo parere. Ringrazio ancora è le auguro una buona serata
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
scriva quando vuole.

Con simpatia.
[#4] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2014
Mi scusi dottore una curiosità mia, ma il soffio alla nascita riscontrato era di 2/6 sistolico max al mesocardio, mentre alla visita dopo 15 giorni era 2-3/6 olosistolico al secondo spazio intercostale sinistro; questo cosa significa? Che potrebbe essersi aggravata la situazione? E questo soffio e' dovuto al dotto di botallo pervio o alla valvola polmonare?
Da ignorante in materia cerco chi mi può dare risposte ai miei dubbi, ringrazio e la saluto.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
la valutazione del soffio auscultatoriamente e la classificazione della intensità secondo la scala di Levine dipendono molto dall'operatore.
Nel suo caso nonostante parrebbe esserci una differenza, in sostanza il soffio auscultato aveva in entrambi i casi le stesse caratteristiche.

La principale componente del soffio sistolico od olosistolico (è la stessa cosa) è sicuramente da attribuire all'ampio shunt sn--->dx dovuto alla ampia fossa ovale durante la sistole: tuttavia la presenza di una valvola polmonare ampia con lembi ispessiti può contribuire a rendere il soffio più intenso per fenomeni di turbolenza all'ingresso del sangue nella valvola e quindi nel circolo polmonare.

L'importante è che non sia segnalato alcun soffio diastolico, che avrebbe un significato assai diverso.

Con simpatia; un bacino al piccolo.
[#6] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera dr Vincenzo, oggi abbiamo effetuato ecocardio al mese di vita, le riporto il referto di seguito:
dotto di botallo chiuso
Due atri e due ventricoli di normali dimensioni e con normali connessioni atrio-ventricolari e ventricolo-arteriose. Normali ritorni venosi polmonari e sistemici. Per vieta del forame ovale. Setto interventricolare integro. Valvola polmonare con cuspidi lievemente ispessite, annulus di normali dimensioni. Flusso turbolento con vel Mac 3 m/sec gradiente max 35-40 mmhg, medio 16mmhg. Buono il calibro dei rami polmonari. Normali flussi sulle altre valvole e grossi vasi. Arco aortico normoconformato con normale flussimetria. Buona cinetica ventricolare sx(af34%)

Conclusioni stenodisplasia della valvola polmonare di grado lieve-moderato.

Cosa ne pensa? Dobbiamo preoccuparci x il futuro?, a cosa potrebbe andare incontro?
Ringrazio nuovamente x la sua disponibilità e le auguro buona serata
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
non mi semra una situazione allarmante.
Intanto l'anulus si è ridotto di dimensioni rispetto al precedente eco e vi è solo un lieve ispessimento delle cuspidi.
Il dotto di Botallo si è chiuso, il PFO probabilmente si ridurrà col tempo e comunque non è un problema irrisolvibile.
I gradienti a livello della Polmonare sono quelli del cuore ipercinetico di un neonato in presenza di una valvola con lembi ispessiti.

Il mio consiglio è di eseguire degli eco scadenzati, in accordo con il cardiologo pediatra, e valutare l'evoluzione della descritta "stenodisplasia", più lieve che moderata a mio parere, che non ho, beninteso nè eseguito l'eco nè preso visione del medesimo.

Mi tengano sempre aggiornato.
Un bacino al piccolo.
Un caro saluto a Voi!
V.C.
[#8] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore, abbiamo già in programma un prossimo controllo tra un mese e mezzo, spero che le rimangano invariate. il bambino verra' seguito nel tempo in modo da anticipare eventuali peggioramenti.
Ringrazio nuovamente
[#9] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno DR Vincenzo, volevo chiederle un'informazione sulla possibile associazione di displasia della valvola polmonare e sindrome di noonan, perché la cardiologia dice che spesso è associata a questa sindrome.
Ma in che percentuale c'è la possibilità che sia associata a questa sindrome?
Mio figlio non ha altri difetti, ne al viso ne scheletrici ne testicoli ritenuti. Non può essere senplicemente una malformazione isolata?
Ringrazio anticipatamente x la sua opinione e le auguri una buona giornata