Utente 375XXX
Salve, lo scorso dicembre ho effettuato un'ecografia peniena dinamica, e mi è stata diagnosticata una placca calcifica di 3 mm. Ho una vita sessuale normalissima, anche se il pene non è turgido come nel periodo pre-placca, inoltre avverto dolore al pene se questo per un qualche motivo si piega dal lato della placca(ciò succede quando l'erezione non ha ancora raggiunto l'apice o dopo il coito). Durante i rapporti non avverto tale problema dato che il pene, per forza di cose, ha poche possibilità di movimento laterali.
Vi ringrazio in anticipo per la vostra attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il riscontro di una placca calcifica alla sua età,in assenza di franchi episodi traumatici o flogistici o di un dismetablismo,é raro e,quindi ,richiede un'attenzione particolare con un approfondimento diagnostico rinnovato nel tempo.
A tal proposito,quindi,solo lo specialista reale di riferimento può essere in grado di quantificare l'eventuale aspetto degenerativo.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille! In realtà il problema si è presentato dopo un rapporto in cui avevo sottoposto il pene a sollecitazioni forse eccessive. Penso che la cose siano collegate, anche se non ho mai visto ematomi o cose simili, non ho provato forti dolori nè durante il rapporto nè dopo, al massimo un lieve fastidio terminato dopo l'atto. In più mi sono accorto della placca a una certa distanza di tempo da tale evento.
Sono passati più di due anni e mezzo da quando l'ho scoperta, nel frattempo mi sono sottoposto a visite, in cui mi hanno detto di non preoccuparmi che non era niente di grave (semplicemente osservando e palpando il pene non eretto).
Alla fine ho espressamente richiesto l'ecografia perchè volevo vederci chiaro.

La mia domanda adesso è: E' normale che anche una placca generatasi per un trauma provochi dolore, nella situazione che ho citato nel quesito iniziale?

Grazie ancora per l'attenzione.

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...gli esiti di un trauma penieno non danno luogo ad ingravescenza della sintomatologia dolorosa,così come della deviazione dell'asse penino.Comunque,una chiarezza maggiore verrà dall'esito delle indagini ecografiche.Cordialità.