Utente 375XXX
Salve DOTTORE vorrei farle una domanda che mi imbarazza farle ma che vorrei avere; dopo essere svenuto mi è stata riscontrata una cardiopatia dilatativa con severa riduzione della funzione sistolica e i medici mi hanno installato sottocute un pacemaker..oltre al defribillatore eseguo una terapia a base di cardioaspirina, triatec, cardicor, lasitone e pantorc come protezione per lo stomaco...dopo l'ultima visita di controllo il mio cuore dal 20% è passato al 33/35% di funzionalita' e la mia domanda è la seguente se avessi necessita' potrei usare il viagra?
Mi scuso per la domanda ma vorrei tanto sapere se in caso di necessita io potrei farne uso.

GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
l'unica interazione assolutamente controindicata è tra il viagra e i nitrati che Ella non segnala in terapia.

Dunque dal punto di vista farmacologico nulla osta all'assunzione al bisogno.

Se Ella conduce, con il 35% di frazione di eiezione, una vita normale, provi a fare sesso senza ausili farmacologici: probabilmente il blocco è psicologico e il Viagra non le servirebbe a nulla.

Se poi la sua vita è limitata dalla scarsa F.E., ha la pressione arteriosa bassa, anche l'atto sessuale rappresenterebbe un sovraccarico di lavoro per il suo cuore e la vasodilatazione indotta dal Viagra potrebbe essere pericolosa.

Non c'è nulla di cui avere imbarazzo in queste domande: se vuole postarmi la sua risposta la leggerò volentieri.

Con simpatia.



[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
GRAZIE mille dott. VINCENZO CALDAROLA io in genere ho la pressione bassa che si aggira sui 60/90 a volte 70/100 in estate e l'ho sempre avuta cosi'; in questo momento non riscontro alcun problema in quanto cammino molto, faccio sforzi per vedere se ho segni di stanchezza o di affanno ma nulla di cio' e ho un'erezione normale ma come lei puo' ben capire si tratta anche di un problema di testa perche' avere un cuore che funziona al 33/35% mi preoccupa molto ponendomi sempre il quesito se ,nell'eventualita' non avessi avuto un' erezione spontanea, avrei potuto ricorrere all'uso del viagra. Ricordo che dopo l'intervento di pacemaker il dottore che mi ha eseguito l'intervento in seguito a questa mia preoccupazione mi disse che sarebbe venuto a cuba con me dopo lì'intervento ma io non capivo se scherzava o parlava seriamente. Lei mi ha tolto un grande peso. GRAZIE GRAZIE GRAZIE
[#3] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
Gent.le Dr. Vincenzo Caldarola volevo precisare che la mia pressione si è da sempre aggirata su max 90/110 e minimo 60/70 e che non ho mai avuto alcun problema di pressione. Prima di capire il mio problema al cuore avvertivo stanchezza, non mangiavo piu', non potevo neanche piegarmi e non avevo stimoli sessuali e in seguito ad un mio svenimento di pochissimo tempo in ospedale mi ricoverarono e dopo tutte le analisi e visite specifiche decisero di installarmi il fibrillatore. Oggi mi sento bene, non ho nessun tipo di affanno e ho stimoli sessuali e anche l'erezione è spontanea; il mio pensiero era solo se nell'eventualita' ne avessi avuto bisogno potevo ricorrere al viagra senza preoccupazione alcuna. Ancora GRAZIE e attendo una sua risposta.
cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
io le sconsiglio l'assunzione di un farmaco vasodilatatore, che potrebbe determinarle un eccessivo abbassamento, sintomatologico, della P.A.
Del resto se adesso funziona tutto a dovere, senza farmaci, sfruttiamo la "forza della natura".....
;-)

Con grande simpatia.
[#5] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
GRAZIE
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla!!

Con simpatia.