Utente 805XXX
Buongiorno
Ho 35 anni, non bevo ne fumo. Da tempo avverto sensazioni strane: formicolii/pesantezza al braccio sinistro, in particolare al mignolo e anulare (mi è capitato di sentire distintamente anche le pulsazioni); astenia generale (sonnolenza, etc...); dolori toracici (simili a punture o piccoli strappi/contratture) quando mi alzo improvvisamente oppure quando abbasso il capo sento pulsare in gola; tempie pesanti; pulsazioni in gola; quando accavallo le gambe
Ho svolto visita cardiologica: ecg e ecocardiogramma nella norma (solamente lieve reflusso che a quanto pare mi hanno detto che non è niente di preoccupante).
Potrebbero essere sintomi nascosti di qualche altra malattia all'apparato cardiovascolare? Mi consigliate qualche altro esame (es: ecg sotto sforzo?)
Vi ringrazio molto fin da ora.
A.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
dai sintomi che descrivi non mi sembra possa trattarsi di cuore, anche perchè gli esami lo hanno escluso. un test da sforzo puo' essere utile per levarsi ogni scrupolo.
[#2] dopo  
Utente 805XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dottore,
la ringrazio intanto per la disponibilità.
Avevo fissato, su consiglio anche del mio medico, un test da sforzo proprio ieri.
Tutto ok nella fase di sforzo (sono arrivato a 186 bpm, mi sembra VI stadio, mi dica se le servono altri dati...). Quando però ero nella fase di recupero il dott mi ha detto di fare prima un lungo respiro, poi di "spingere" (...come se so fosse al gabinetto). Mi ha spiegato che aveva visto una aritmia (da 80 a 120 battiti) e mi ha fatto fare questa azione per valutare se si trattava di una cosa normale, valutando (se non erro) i battiti seguenti; purtroppo però io, essendomi a dir la verità un po spaventato, non ho capito niente (!!!),e mi chiedo ancora cosa fosse quella aritmia e soprattutto se fosse normale come mi ha poi confermato il dottore.
Attendo Sua gentile risposta e la ringrazio nuovamente
A.
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
probabilmente la frequenza cardiaca scendeva piano e ti ha fatto fare una "manovra di valsalva " per aumentare la stimolazione vagale, con conseguente diminuzione dei battiti. nulla di anomalo...