Utente 353XXX
Buonasera gentili dottori,
volevo chiedervi perche', secondo voi, sul referto istologico di mia moglie (49 anni) a seguito d'intervento per adenocarcinoma endometriale di tipo usuale infiltrante piu' del 50% G2, con annessi, 18 linfonodi, cervice, tube e ovaie negative, non e' stato riportato il dato in merito all'ISLV (invasione spazio linfovascolari).
Ho letto che e' un valore prognostico rilevante, e che la sua positività o negatività puo' determinare un maggiore o minor rischio per metastasi a distanza.
Forse il dato non e' stato menzionato perche' non e' stata ritrovata alcuna invadenza?
Non so se mi sono espresso in modo chiaro, nel caso me ne scuso in anticipo
Inoltre, se possibile, volevo sapere cosa significa esattamente + del 50%, nel senso che ho saputo che quando l'infiltrazione miometrale e' profonda viene specificato, vi risulta?
Grazie per una vostra risposta


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Attilio Leotta
24% attività
16% attualità
12% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Dal referto istologico che ha inviato si tratta di una neoplasia che infiltra più della metà del miometrio (si tratterebbe di uno Stadio IC secondo la classificazione FIGO) pertanto si tratta di un'invasione che interessa il miometrio per una profondità che supera la metà interna
Questa invasione aumenta la probabilità di diffusione ai linfonodi retroperitoneali.
[#2] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
Scusi dottore ma le hanno tolto 18 linfondi e sono risultati negativi. Ha fatto una tac a gennaio ed i linfondi lomboaortci e pelvici sono regolari . Per quanto riguarda i retroperotonali sapevo che prima dovevano essere positivi i pelvici.
Comunque la mia domanda era perché all'istologico non e' stato riportato il dato su Ilvs?
Scusi per il disturbo e grazie
[#3] dopo  
Dr. Attilio Leotta
24% attività
16% attualità
12% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Per quanto riguarda i 18 linfonodi negativi non è specificato a quali si riferiscono.
Per quanto riguarda l'infiltrazione del miometrio quando la profondità d'invasione è superiore alla metà una più precisa valutazione della percentuale di invasione non ha utilità pratica.
L'infiltrazione degli spazi linfovascolari consiste nella presenza di cellule neoplastiche all'interno di spazi delimitati da cellule endoteliali.
La presenza di ISLV è un fattore predittivo del rischio di diffusione linfonodale e a distanza e di cattiva prognosi del carcinoma endometriale.
Se nel referto istologico non è stata riportata l'eventuale presenza di ISLV evidentemente non è stata riscontrata microscopicamente.
Comunque una risposta più precisa potrebbe fornirla il Patologo che ha esaminato il caso
[#4] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la sua cortese e tempestiva risposta.
I linfonodi tolti erano quelli pelvici, l'oncologo cha l'ha operata non ha tolto quelli lomboaortici perche' macroscopicamente sembravano sani, e comunque ci ha detto che in caso di negativita' dei pelvici (i piu' vicini al tumore) sarebbero stati quasi sicuramente negativi anche gli altri.
Mia moglie si e' sottoposta a 25 applicazioni di radioterapia
Mi fa piacere invece il discorso sull'ISLV, gia' un altro oncologo mi aveva dato la sua stessa risposta.
Grazie mille ancora e scusi per il disturbo
N.B, Ma come si fa per parlare col Patologo che ha esaminato il caso?
[#5] dopo  
Dr. Attilio Leotta
24% attività
16% attualità
12% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
E' molto semplice. Bisogna recarsi al Reparto di Anatomia Patologica dell'Ospedale dove è stato effettuato l'intervento e chiedere di parlare con il Patologo che ha firmato il referto o con il Direttore.
[#6] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille!!!!!!