Utente 806XXX
Salve, ho scoperto da giovedi 4/9 uno strano brufolo all'interno del labbro vicino all'uscita del canale dell'urina (non so se è l'uretra). Questa scoperta l'ho fatta in concomitanza con un episodio di cistite che si sta risolvendo con l'uso di Ferzym no cist.
Ieri mi sono recata dalla mia ginecologa (dice che il brufolo è vicino al clitoride) e non è riuscita a capire se è un condiloma o no perchè sostiene che se fosse tale si sarebbe probabilmente diffuso al labbro attiguo.
Mi ha dato al momento solo una pomata omeopatica alla calendula con prossimo appuntamento merc.17/7 e se il problema non si risolve ha ipotizzato di bruciarlo con il laser.
Al momento non mi da disturbo se non quello dovuto alla pressione con le gambe chiuse ma non vorrei la cosa si diffondesse. Mi consigliate un consulto con uno specialista diverso? Quali esami potrebbero essere opportuni per capire la natura di questo "brufolo"? Si fanno esami del sangue? Posso aver contratto una patologia simile al mare o usando bagni pubblici in un momento di particolare debolezza?? Circa un mese fa, dopo pochi giorni di ferie, ho avuto una manifestazione in viso di brufoli molto numerosi e premetto che io non ne ho avuti tanti nemmeno da adolescente. Aggiungo che ho fatto un pap test meno di 6 mesi fa e non c'era nulla di anomalo. Io sono un po' ipocondriaca e vorrei soprattutto ricevere chiarimenti e sapere se mi sono rivolta allo specialista giusta. Vi ringrazio infinitamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Il consiglio è quello di un consulto Dermatologico Venereologico vista l'ampia gamma di diagnosi in gioco e soprattutto non si faccia bruciare niente, senza poi avere un referto istologico che indichi "nome e cognome" della neoformazione trattata.
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille... però adesso subentra un problema diplomatico... dire alla mia ginecologa che non mi fido del tutto di lei...
ma cosa potrebbe essere se non un condiloma? cosa mi posso aspettare?
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Può benissimo ritornare dalla Ginecologa, ma se non sicura di una diagnosi come dal suo racconto appare, non le faccia "bruciare" la neoformazione, senza avere poi un esame istologico.
Cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

nella ricerca della Salute non esiste la diplomazia, ma i percorsi medici :

il suio problema (che spazia in molte situazioni) è giustamente appannaggio dello specialista Venereologo (esperto di cute e mucose genitali) : del resto anche lei, ipotizzando questo, ha giustamente postato la sua richiesta nella sessione dermatologica.

ora, il nostro consiglio, ovvero quello di procedere con la visita dermatologico-venereologica è dettato secondo scienza e coscienza e riassume tutto quello che noi possiamo sapere su queste tematiche: lei è comunque libera di scegliere lo specialista che le renderà più fiducia.

carissimi saluti
[#5] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per le vs gentili risposte. Devo dire che ieri sera non convinta delle risposte della ginecologa consultata ne ho contattata un'altra. E' stata molto più chiara e mi ha detto che si può fare una prova, sia pure un po' fastidiosa, con l'acido acetico per verificare subito se si tratta di un condiloma. E, pur essendo molto corretta e non commentando le risposte della collega, mi ha detto che lei tende a non bruciare subito visto che si tratta anche di una zona particolarmnete dolorosa. Sinceramente era questa la risposta che mi ha rassicurato... cioè perchè aspettare per capire cos'è?
Ne approfitto comunque per chiedervi un riferimento su Bologna della vs branca specialistica poichè non mi sembra ci sia nessun medico segnalato sul sito.
Vi terrò aggiornati
Grazie infinite
[#6] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Non possiamo fare nomi di Colleghi o Strutture poichè lo vietano le linee guida del sito ed il codice deontologico in materia di pubblicità
Cari saluti
[#7] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Giusto... mi sapete dire se la prova con l'acido acetico è valida?
grazie
[#8] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Valida, se affiancata secondo il mio parere anche alla vulvoscopia(visualizzazione della vulva con dermoscopio,potrebbe bastare anche solo questa)
Cari saluti
[#9] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Se non erro la dott.ssa mi ha parlato ci colposcopio, è la stessa cosa?
[#10] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
La colposcopia visualizza la portio dell'utero importante anche questa per escludere problematiche in tale regione.
Cari saluti
[#11] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per le vs solerti risposte
Saluti
[#12] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Salve
ieri sono andata dalla ginecologa che mi ha fatto la vulvoscopia con l'acido acetico.
mi ha detto che secondo lei non sono condilomi (anche se non lo esclude al 100%) per la forma e perchè sono diffusi anche nella parte bassa dell'ingresso della vagina.
Nel referto ha scritto si evidenziano aree di papillomatosi florida debolmente acido reattive. Per ora mi ha prescritto del Fitostimoline crema vaginale per togliere l'infiammazione e poi mi vuole rivedere tra un mese.
Voi cosa mi potete dire di questa patologia?
grazie
[#13] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
dimenticavo...
tra un mese per scrupolo vorrebbe farmi anche il test per Hpv specie se la situazione non è migliorata.
al momento sconsiglia interventi perchè l'area è estesa e sarebbe molto doloroso
grazie ancora!
[#14] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Non possiamo che fidarci di chi ha potuto visitarla realmente
Cari saluti
[#15] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
A dimenticavo,la papillommatosi florida non è una patologia ma una condizione parafisiologica.
Di nuovo saluti
[#16] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Mi ha detto che è una sorta di reazione mia a probabili irritazioni (ho avuto una cistite recidiva forse quella??) e a volte queste patologie si risolvono autonomamente.
Cosa vuol dire "condizione parafisiologica"?
Grazie
[#17] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Condizione parafisiologica vuol dire condizione non patologica(=no malattia)ma che ruota attorno a condizioni che normalmente possono accadere al nostro fisico.
Cari saluti