Utente 321XXX
Buongiorno egr. dott
vi scrivo per descrivermi ciò che mi sta succedendo e che mi sta togliendo davvero la vita.
Sono un soggetto molto ansioso che ascolta sempre attentamente il suo corpo, e altamente ipocondriaco.
Sono circa 12 anni che soffro di extrasistoli. Il medico me fece mettere Holter 24 ore che riscontro tutto ok salvo qualche sporadica extrasistole ( per la maggior parte percepite soggettivamente ). In tutto questo negli anni comunque decido di fare attività fisica con mille paure fino a sconfiggerla e diventare davvero uno sportivo ( con battiti medi a riposo sui 50/55 ) . Tutto bene fino allo scorso anno quando mi torna il terrore delle extrasistole e del cuore. A marzo 2014 smetto attività e passo le mie giornate a contare i battiti del mio cuore. Da luglio ho sempre i battiti accellerati ( media riscontrata sugli 80/90 ) quindi decido di sottopormi a visita e ECG da sforzo per riniziare attività fisica. Mi danno l'ok ma io sentendo sempre questa tachicardia non inizio la palestra. Rinizio solo due settimane fa con mille ansie e toccandomi sempre il collo per i battiti. Ovviamente molta fatica ma i battiti rientravano sempre sui 85/90 mia frequenza cardiaca media dell'ultimo periodo. Domenica vado in montagna con i miei e i battiti stanno per 5 ore a 105 al minuto. Lunedì vado in palestra tutto ok ma da martedì i miei battiti sono stabili a 52/55 al minuto anche semi agito!! Sono andato al pronto soccorso dove mi hanno fatto ECG. Battito ok, frequenza in quel momento 75 ( ero agitato ma per il mio standard sarei dovuto essere a 130 battiti ) e riscontrano una sola extrasistole ventricolare. Mi dicono che non ho nulla che sto bene e che è solo ansia.
Io sono agitatissimo perché secondo me una persiona ansiosa i battitti li accellera non li abbassa. Ho il terrore di avere qualche cosa che non va. Che esami mi consigliate di fare? Anche in questo momento che sono agitato la mia frequenza è di 56 battiti. Grazie mille di cuore Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Caro Signore,
il suo problema non è il suo cuore ma la sua ansia ipocondriaca che Ella somatizza sul cuore.
E' quella che deve curare!

Ad ogni modo, se il curante è d'accordo, rifaccia un Ecocolordoppler cardiaco e un Holter ECG/24 h così verifichiamo la "struttura e la funzionalità" del suo miocardio e la sua attività elettrica dopo 12 anni.

L'ECG da sforzo l'ha gia fatto dunque ripeterlo mi sembra superfluo.

Se vuole, a esami pronti, mi faccia sapere.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera dott. Calderola e grazie per la sua celere risposta.
Sicuramente parlerò con il mio medico per fare esami consigliati ma lui è contrario perché dice che è tutto nella mia mente.
Secondo lei però è normale un cuore che in una settimana anzi meno perde un ritmo di più di 20 battiti al minuto? Io ora sono agitatissimo ed ho 50 bpm. Vorrei solo andare in ospedale e farmi ricoverare.
Secondo lei cosa potrebbe essere? È meglio se sto fermo fino a quano non ho effettuato tutti gli esami?
Grazie molte e buon fine settimana
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
il ruolo del consulto web è quello di un parere a distanza espresso sulla base di sintomi ed esami riferiti dal paziente.

Non è compito di un "Web -medico" sostituirsi ad una figura reale come il curante, che la conosce bene, la può visitare, ha le sue convinzioni e si assume de facto la responsabilità di una diagnosi.

Le ho risposto nel primo consulto che il problema è nella sua mente e nella sua ipocondria somatizzata a livello cardiaco: ostinarsi tuttavia a "vietare" l'esecuzione di un esame peraltro incruento, sulla base della negatività del quale poi poter consigliare una terapia per l'ansia o un percorso psicoterapeutico, è una scelta che deve fare il suo Medico e sulla quale non voglio e non posso intervenire.


Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille dottore e scusi ancora
Le auguro un buon week end
Saluti
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Ricambio l'augurio del Buon week - end e non si scusi perchè non ve ne è la necessità!
:-)
Cari saluti.