Utente 802XXX
gentili dottori chiedo un ulteriore consulto in riguardo al mio problema ho 31 anni,all'eta' di 22 anni mi rivolsi a vari medici urologi per un problema al pene,mi resi conto che il mio pene non era normale,molto piccolo e mi portava dolori e fastidi nell'erezione con scarsa sensibilita'i dolori partivano dal basso al di sotto dei testicoli e mi sentivo come essere schiacciato,il pene anche in presenza di eccitazione mi dava il senso di blocco nel senso che dalla radice sentivo come se il flusso di sangue non riuscisse a passare e si concentrasse tutto li'.Scusate se la spiegazione puo' essere confusa ma e' difficile spigare i sintomi.La mattina non ho erezione al risveglio ma a volte semplici rigonfiamenti come se l'asta fosse atrofizza cioe' un muscolo che non ha elasticita'.vorrei porre delle domande:e' possibile che l'organo genitale non abbia avuto un regolare sviluppo,e' possibile ci possa essere una pressione interna alla radice che prema sul pene rendendolo dolorante e non lo faccia disdendere ed al tatto dolorante,una calcificazione anulare all'altezza della corona quali cause puo' portare,il resto sicuramente lo chiedero' di persona allo specialista che consultero' e ringrazio ancora il dott. beretta per la risposta datami all'altro consulto e anticipo che terro' voi dottori tutti informati del seguito.
ringrazio anticipatamente del vostro sicuro interessamento al mio problema che mi sta' causando non pochi problemi siciali.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

la sua "scrupolosa" descrizione dei fenomeni erettili non mi consentono di poter avanzare ipotesi sulla causa di tali problemi
Una valutazione diretta e la esecuzioni di accertamenti ecodoppler penieni potrebbero, invece, consentire la comprensione e trattamento del suo caso
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,ho la sensazione che il problema riferito possa relazionarsi con l'obesità (se i dati riportati rispondono alla realtà).La invito,come saggiamente riferito dal Dr. Beretta,a consultare un esperto andrologo per chiarire,speriamo definitivamente,il quadro clinico.Ci aggiorni,se ritiene.Cordialità.
[#3] dopo  
Utente 802XXX

Iscritto dal 2008
sinceri ringraziamenti da parte mia a tutti i medici mi rivolgero' al piu' presto ad un andrologo perche' la situazione per me si e' fatta insopportabile e terro' tutti voi informati.Grazie ancora
[#4] dopo  
Utente 802XXX

Iscritto dal 2008
gentili dottori vi aggiorno sulla mia situazione.
dopo visita urologica e successiva spermiocoltura mi hanno riscontrato una prostatite batterica (staphilococcus aures)mi e' stata prescritta una cura di antibiotici che devo iniziare domani.volevo sapere quanto questo problema incide sull'erezione dato che io non riesco ad averna e la cosa piu' grave sento dolori al pene e come un'ostruzione cioe' non riesce a distendersi sento qualcosa all'interno che preme sopratutto all'uretra.puo' effettivamente essere l'infezione che mi causa questi sintomi?
ringrazio anticipatamente per le vostre cortesi risposte
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

tutte domande da porre allo specialista che la ha visitata, fatta diagnosi di Prostatite e consigliata la terapia
cari saluti