Utente 305XXX
Buongiorno, avrei bisogno di una consulenza. Nel 2009 mi sono sottoposta a una radiografia panoramica delle arcate dentarie; nel referto del radiologo è riportata la seguente descrizione: " fine erosione cervicale distale del 46 nonchè del versante mesiale del colletto del 48, con note di periodontite delle radici di quest'ultimo." Negli anni successivi l'erosione e la periodontite non sono stati curati dai dentisti che mi hanno visitato. Faccio presente che il 48 (che se non ho inteso male è il dente del giudizio della mandibola inferiore destra) è stato trattato in passato - ormai credo una ventina di anni fa - con una grossa otturazione ad amalgama, tuttora presente.
Un dentista qualche anno fa, vedendo in radiografia una sagoma scura in corrispondenza delle sue radici, mi consigliò di far estrarre il dente e curare l'infezione sottostante definendo la macchia in radiografia una ciste. Attualmente sul dente si sono formate nuove carie. Ho sempre rimandato per timore l'operazione. Vorrei sapere se è possibile intervenire con sicurezza e tecnologie avanzate per ridurre al minimo i danni dovuti all'infezione nell'organismo e alla struttura del dente in caso di estrazione. L'alitosi potrebbe essere causata da questi problemi? Vorrei pianificare una gravidanza. Come mi consigliate di procedere? E' preferibile curare prima i denti? E' opportuno eseguire ulteriori indagini, come ad esempio una TC dental scan? Grazie, cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
la sua è una storia complessa caratterizzata da una 'solida' e razionale paura di affrontare la situazione.
Ha bisogno di trovare un dentista col quale avere un rapporto fiduciario che le possa consentire di affrontare il problema e risolverlo.
Una CBCT può essere utile ma ancora di più una visita specialistica anche in previsione di una futura gravidanza.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio dottore anche per la celere risposta, non conoscevo questa nuova tecnica di indagine diagnostica. Nello specifico quale crede che sia più adatta al mio caso? Ho visto che é possibile eseguirne diverse: CONE BEAM 3D emi arcata o singolo elemento dentario; CONE BEAM 3D arcata superiore o inferiore; CONE BEAM 3D arcata superiore e inferiore. É preferibile limitare l'indagine al singolo elemento, all'emi arcata, oppure controllare tutta l'arcata inferiore?
Buona giornata, un cordiale saluto.