Utente 314XXX
Ho 69 anni ed assumo da circa cinque mesi ivabradina e bivis per controllare la pressione . Negli ultimi tempi accusando continue extrasistoli, mi sono rivolto al medico di famiglia che mi ha consigliato di sostituire l'ivabradina con nebilox. Chiedo se è indicata l'associazione di bivis con nebilox.Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La ivabradina non ha alcun effetto ne' sulla pressione ne sulle aritmie.
Riduce solo la frequenza cardiaca.
L associazione dei tre farmaci e' perfettamente fattibile
Cordialita'
cecchini
[#2] dopo  
Utente 314XXX

Iscritto dal 2013
Grazie della sollecita risposta e mi permetto di chiederle se l'introduzione del betabloccante potrebbe, oltre a ridurre il battito, eliminare anche le extrasistole.Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si il beta bloccante ha la capacita' di ridurre dell'eccitabilta miocardica.
Ovviamente ci sono molti tipi di beta bloccanti, taluni agiscono più' sul controllo pretorio, altri più' sulla eccitabilità miocardica).
Il nebivololo agisce più sulla pressione arteriosa, ma lo provi come le ha consigliato il suo Cardiologo.
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 314XXX

Iscritto dal 2013
Grazie ancora, proverò.