Utente 376XXX
Salve, mi chiamo Paolo.
Ho 59 anni, peso 70 kh, faccio regolare attività fisica (7 km corsa leggera ininterrotta in 50 min per due/tre volte a settimana),
Da qualche settimana a questa parte mi capita che durante la notte, mentre sono a letto, sento che il cuore batte ad un ritmo troppo rapido per circa 5/10 secondi (credo - mai misurato realmente); non riesco a valutare quanti battiti al minuto, ma mi dà la sensazione che il battito assomigli nei tempi a quello di un martello pneumatico.
Questo fatto non mi provoca nè dolore, nè sudorazione, nè altri sintomi, ma ovviamente mi preoccupa. Dopo i 5/10 secondi, tutto torna come prima: ritmo regolare.
Quanto descritto non succede ogni notte, forse due-tre giorni a settimana ma può capitarmi anche due volte a notte.
Di cosa si tratta? Mi consigliate qualche esame?
Io sto pensando di farmi fare una visita dal medico sportivo, anche se durante il giorno non ho nessun sintomo, altri suggerimenti?
Grazie.
Paolo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
chi come lei pratica sport, ha il "dovere" di tutelare la sua salute con un Ecocolordoppler cardiaco di base e una prova da sforzo annuale. Oltre al classico ECG basale.
In quanto ai runs di tachiaritmia notturni, che lei descrive, sembrano salve extrasistoliche: l'unico modo per registrarle è applicare un Holter ECG/24 ore, conducendo una giornata routinaria e segnalando con l'apposito pulsante quando avverta sintomi strani e le suddette palpitazioni.

Cordiali saluti.