Utente 376XXX
Buongiorno, desideravo porre il seguente quesito. Mio padre di anni 70, circa un mese fa ha notato all'altezza della parotide sx una formazione tondeggiante. Da risonanza magnetica effettuata sospettavano un adenoma pleomorfo (il responso rm era "formazione nodulare con intensità di segnale intermedio in T1-T2, rotondeggiante a margini regolari e ben definiti che misura 2,7 x 2 e 3 x 2,1 cm. Dopo somministrazione mezzo contrasto si osserva omogeneo potenziamento, non evidenza di aspetto patologico a carico altre ghiandole salivari maggiori; assenza adenopatie patologiche"). Eseguiva altresi un ago aspirato che dava il seguente responso:" materiale fibrino-ematico ed amorfo e numerosi epiteloidi di media grossa taglia con marcate atipie nucleari, nucleolo evidente, positivi per MELAN A, s100, negativi per PASD, AE1/AE3, 34BE12 P63 (valutazione eseguita su cito incluso). Reperti morfologici ed immuno fenotipici coerenti per localizzazione di melanoma". Volevo chiedere come approcciare correttamente la cosa, ovvero se procedere subito con l'asportazione per via chirurgica della formazione come consigliato dall'otorino oppure andare subito per via chemioterapica come consigliato da un chirurgo. In ultimo volevo chiedere se è probabile che l'ago aspirato abbia data un risultato falso positivo. Grazie
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Certo l apositività per s100 depone per quella patologia; dovrebbe valutare bene il cuoio capelluto alla ricerca di neofromazioni sospette.

Credo che debba fare una PET ed in caso di localizzazione unica potrebbe essere utile l'asportazione della stessa e successiva rivalutazione.
[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera Dott. D'Angelo,
le inoltro il responso della pettc alla quale si è sottoposto mio padre per la formazione alla parodite sx:
"L'esame PET-TC globlale corporeo ha messo in evidenza aumentata attività metabolica, di modesta entità, a livello della nota formazione nodulare localizzata nel contesto della ghiandola parotidea sx, del diametro assiale massimo di circa 25 mm con formazione area fotopenica centrale come per fenomeni necrotici-colliquativi nel contesto. Presenza di alcuni linfonodi, con asse corto inferiore al centimetro, in sede laterocervicale sinistra (livelli I e III) e destra (livello IIb) caratterizzati da debole captazione del tracciante metabolico. Area locale di aumentata captazione del tracciante metabolico a livello di un'ansa ileale da riferire in prima ipotesi a patologia flogistica. Non si rilevano ulteriori anomalie di distribuzione del tracciante metabolico a carico delle restanti regioni corporee esaminate.
Conclusioni
Presenza di patologia neoplastica in sede parotidea sx.
I linfonodi localizzati in sede latero cervicale sx, seppure di dimensioni ridotte e caratterizzanti da debole attività metabolica, tenuto anche conto della modesta attività metabolica del tumore primitivo, appaiono di non univoca interpretazione; necessario monitoraggio ecografico, prima di procedere ad eventuale caratterizzazione istologica."

Lei come consiglierebbe di approcciare il tumore ? Per via chirurgica o chemio/radio terapica ?
Ringrazio e porgo cordiali saluti