Utente 376XXX
Salve sono stato operato per artrodesi alla caviglia circa 4 mesi fà, ora che posso incominciare a appoggiare e caricare mi accorgo che mettendo i piedi in linea con quello operato devo stare sulla punta, dopo una visita da medico lagale mi dice che il piede e stato fissato a 132 gradi misurati con un goniometro e quindi dovrò mettere uno spessore sotto il tallone di 3,2 cntimetri, ora io chiedo dato che ho 43 anni e che mi verrà anche tolto la patente del camion per una speciale ( obbligo di cambio automatico) quindi il mio lavoro, non dovevano avvertirmi delle conseguenze e poi è normale aver fissato il piede a 132 gradi anziche 90, e giusto che il perone mi è stato rotto per tecnica d'intervento senza dire niente a me prima dell'intervento? in attesa di una risposta cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. signore, solamente valutando clinicamente il suo piede e la sua caviglia, facendo le dovute valutazioni semeiologiche e anatomo funzionali, esaminando le radiografie e gli altri esami diagnostici eseguiti, analizzando la cartella clinica e l'intervento chirurgico eseguito, si puo' dire realmente qualcosa in merito, circa l'aspetto tecnico della sua patologia ortopedica-traumatologica e su quanto avvenuto.

Quindi successivamente a quanto emerge sotto il profilo strettamente tecnico ortopedico, con la accurata analisi della documentazione in atti, è possibile approntare delle valutazioni di carattere medico - legale.

Cordiali saluti
alessandrocaruso.me@katamail.com